30 Gennaio 2017

Come passerete il vostro San Valentino?

I consigli di MissClaire per festeggiare in modo non convenzionale

Alla domanda “Come passerai San Valentino?” mi prende un brivido lungo la schiena perché per me il 14 Febbraio è una data come le altre, un giorno qualsiasi. Ma invece in occasione della festa degli innamorati mi ritrovo la casella di posta piena di inviti a cene ed eventi e sono bombardata dalle offerte di viaggio.

Ecco, alla parola viaggio inizio forse ad apprezzare questa ricorrenza!

Che voi siate in compagnia della vostra metà, dei vostri figli, o dei vostri amici, la risposta alla domanda “Come passerai San Valentino?”, non deve essere condizionata dal vostro status sentimentale. L’importante è trovare una banale scusa per mangiare, degustare un buon vino, ritagliarsi qualche giorno per EVADERE oppure organizzare una giornata diversa dalle solite.

Quest’anno il 14 febbraio è un martedì, giorno un po’ infelice, ma siccome per me il bicchiere è sempre pieno, voglio vedere le cose in modo positivo. Infatti, non c’è giorno della settimana migliore come proseguimento di un lungo week end con partenza il venerdì post ufficio! Ed ecco qua 4 giorni di fuga!

Potremmo essere fortunati e trovare qualche stuzzicante offerta nel magico mondo del web. Non vi nego che l’ultima mia fuga in Slovenia e Croazia con mio figlio l’ho trovata su Groupon 🙂

E partirei proprio dalla mia ultima fuga… per chi mi ha seguita sui social, mentre ero a Lubiana, ho trovato un’ offerta per un lussuoso Hotel in Croazia. E ve lo voglio consigliare! E’ un posticino SUPER romantico a Zagabria dove passare giorni incantati, fidatevi sulla parola e tenete ben evidenziato nella memoria questo nome: ESPLANADE ZAGREB HOTEL (415 euro per 5 notti in camera doppia e vi assicuro che li valgono tutti!).

Poi che dire, Zagabria saprà regalarvi momenti magici per le sue innumerevoli cose da scoprire e soprattutto da assaporare!

Se, invece, siete alla ricerca di un break a tutto relax, sempre su Groupon ci sono offerte per le terme ed anche per il LifeClass di Portorose, di cui vi avevo raccontato nell’articolo sull’Hotel Slovenija .

Miss_Claire_Portorose_Slovenia_Istrian_Tapas-1089-1

Oppure, perché non pensare ad una tappa alle Terme di Olimia, riconosciuto da più di cinque anni di fila come il miglior centro benessere in Slovenia?

Se però non riuscite ad organizzarvi per un lungo fine settimana, allora vi lascio alcuni suggerimenti per trascorrere la giornata in città. Vi nominerò alcuni luoghi che sono nella mia zona, ma anche chi mi segue da altre città (fatemi sapere quali che sono curiosa di conoscervi) può prendere l’idea ed adattarla alle possibilità che offre il suo territorio.

Ad esempio, perché non realizzare una cena speciale nella vostra abitazione con un personal chef ? Io ne avevo fatta una a casa mia, (potete leggere QUI il mio racconto) e avevo invitato Dam, un giovane chef sloveno.

LR_Pranzo_Miss_Claire-1028

Se non avete la possibilità di richiedere un personal chef, allora vi consiglio di preparare la cena con le vostre mani, acquistando il meglio della produzione locale.

A Trieste e nel Carso vi posso consigliare di comprare degli ottimi formaggi casalinghi da Zidaric, da accompagnare a crostini di pane acquistato da Eataly: pane preparato con lievito madre e con ingredienti assolutamente biologici e cotto nel forno a legna. Acquistate poi dell’ottimo pesce nella pescheria dietro casa o direttamente dal peschereccio a Barcola, cucinatelo nel modo che più vi piace accompagnandolo con un ottimo vino di casa Skerk o Zidarich.

vitovska

zidarich_51

Processed with VSCOcam with c1 preset

Se invece, siete impegnati tutto il giorno, arrivate alla sera stanchi e affaticati, non avete voglia o tempo di cucinare preparando una cena particolare allora vi segnalo, e consiglio di prenotare, la cena alla Lokanda Devetak 1870 a San Michele del Carso, che per questa giornata propone un Menù degustazione tutto speciale.

Miss_Claire_Devetak-1000

Infine, concludo sconsigliando il classico mazzo di rose, soprattutto se rosse. Signori, alle donne piace la ricercatezza, non la banalità, non i cliché!

Io se ricevessi delle rose rosse penserei “Sicuramente mio marito se l’è dimenticato e ha visto per città centinaia di uomini e ragazzi con la classica rosa rossa in mano, oppure non aveva tempo ed è corso dal fioraio, ha preso i pacchetti pronti di rose e ha speso un capitale”. Sì perché nel periodo di San Valentino, i fiori aumentano di prezzo del 100%.

Vi consiglio invece di andare dal vostro fioraio di fiducia, provare qualcosa di più “originale” come una composizione di fiori e piante di stagione autoctone come quelle che propone Laura del Fiorificio.

dalia-orange-fukubuki

dalia-cafe-au-lait

Perciò anche se la leggenda narra che San Valentino abbia regalato una rosa a una coppia che si aggirava nei dintorni del suo giardino e che con questo dono abbia regalato loro l’amore che dura una vita, io vi consiglio di non essere banali e viaggiare alla ricerca di nuovi luoghi, nuovi sapori e nuovi profumi.

vaso-cordovado-2

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Bad Kleinkirchheim: l’imbarazzo della scelta per le terme

St. Kathrein o Römerbad? Dipende da cosa state cercando!
Lo sapevate che Bad è meta di pellegrinaggio per la salute sin dal tempi del Medioevo? Le acque termali sorgono…
Scopri altro

A tu per tu con Lidia Bastianich

Due chiacchiere all'Orsone con una vera donna di successo!
Oltreoceano è un' icona dei cosiddetti cooking shows. Donna di successo e con una storia personale non semplice, Lidia Bastianich,…
Scopri altro

Vellutata di asparagi, tuorlo croccante e cialdine di bacon

E' il re degli ortaggi in questa stagione e quando l'ho visto tra i coloratissimi banchi dell'ortofrutta di Eataly non…
Scopri altro

Parola d'ordine: Barcolana!

Cibo, arte e cultura: ecco cosa fare a Trieste in attesa della 49esima Coppa d'Autunno
Il rumore delle barche sul molo. E poi Sua Maestà il mare, con le sue sfumature che virano dal blu…
Scopri altro