18 Giugno 2018

Stiria, la Toscana dell’Austria

Alla scoperta di una regione mozzafiato tra natura, benessere e prelibatezze in cucina

È la seconda volta che vengo da queste parti e devo necessariamente riconfermare le mie impressioni precedenti: la Stiria è una regione veramente incredibile!

Qui la natura è magnifica e il territorio è tutto un brulicare di coltivazioni; mele, zucche, vigne, sambuco e mais. Per questo motivo tra le sue splendide colline è possibile imbattersi in numerosi piccoli produttori di bontà come formaggi,  prosciutti e molto altro.

Questa regione a sud-est dell'Austria vanta inoltre la medaglia d’oro per la miglior cucina austriaca; grazie al suo clima particolarmente mite qui si possono coltivare prelibatezze di ogni tipo e degustarle a chilometro zero.

Oltrepassato il confine sloveno il paesaggio sarà un continuo susseguirsi di colline e paesini; le strade saliranno e scenderanno morbidamente facendovi vivere il viaggio più spettacolare mai fatto. Finestrini aperti, aria genuina, musica che accompagna questo incanto e colori brillanti.

I tetti dalle tegole rosse ed allineate, i campanili con i loro cipolloni e, di tanto in tanto, qualche castello abbarbicato in cima ai rilievi. Fortezze appartenute un tempo a nobili famiglie dell'Impero austroungarico.

Un plus è poi l’ospitalità e l’apertura delle persone che abitano questi luoghi; la gente è veramente genuina e deliziosa! E se non vi avessi ancora ingolositi a sufficienza, la Stiria è ricca di ottimi stabilimenti termali come Bad Blumau.

Avete capito bene. Sto per raccontarvi come passare un fine settimana da sogno in Stiria...seguitemi con attenzione 🙂

DORMIRE e MANGIARE da MALERWINKL

In Stiria troverete molte strutture dove alloggiare, ma io ho optato per un albergo a conduzione familiare. Immaginate di arrivare a Fehring, un piccolo paesino di poco più di 7mila abitanti: ditemi con sincerità...cosa vi aspettereste di trovare qui?

Qualcuno potrebbe rispondere “IL NULLA”...ma si sbaglierebbe alla grande! In questo mini centro abitato c’è il Malerwinkl  un concentrato di opere di bronzo, pietra, dipinti e creazioni sviluppate negli anni dal titolare, uno chef super creativo che ha esposto non solo nel suo hotel ma pure in Austria e oltreoceano a NYC.

L’ospitalità di questa famiglia è incredibile! Con il sorriso sulle labbra la risposta di rito è solo ed esclusivamente SÌ.

Devo ammettere che sono rimasta affascinata soprattutto dalla sua cucina; le proposte di Peter Troißinger e di suo padre sono realmente pazzesche e i prodotti freschi dell’orto vengono abbinati a quelli della zona. Tenete presente che fanno parte della guida Gault & Millau...e la prima sera erano presenti anche loro tra i migliori cuochi della Stiria ad un evento mozzafiato al quale ho preso parte. Ora vi racconto TUTTO.

AL CASTELLO DI RIEGERSBURG una sera da principessa

In questo strepitoso castello Medievale ampliato nel ‘600 e visitabile tutto l'anno si può partecipare ad una bella lista di eventi (vi consiglio di controllare la loro pagina Facebook prima di partire).

La mia spregiudicata fortuna ha fatto sì che il giorno del mio arrivo, insieme ai suoi padroni, la Principessa ed il Principe del Liechtenstein, proprio qui si sia tenuta una serata di “punta”, culmine di una serie di eventi che si ripetono ogni anno per una decina di giorni abbracciando musica e cucina.

Nel corso della sera ho assaporato le note della Filarmonica di Vienna che si esibiva con un concerto nella Sala Bianca del Castello e una cena a cinque mani...ovviamente dei migliori chef della zona (immancabile anche Peter Troißinger che ha presentato il dessert!).

Ve la faccio breve, va bene? UNA FAVOLA.

ZOTTER, il WILLY WONKA della Stiria

Non crediate che questa meta sia riservata ai più piccoli: vi sbagliereste di grosso! Zotter è pura magia 🙂 Nel 1994 chiude per fallimento la sua pasticceria a Graz e ritorna da queste parti dove, nel fienile dietro casa, inizia a confezionare le sue cioccolate fatte a mano. Se volete conoscere tutta la sua storia, ecco dove leggerla. Con un salto temporale non indifferente arriviamo ai giorni nostri con un’azienda da 180 dipendenti, un giardino zoologico commestibile, negozi in tutto il mondo e una realtà che nel 2007 vedeva 265mila visitatori annui. Questa è realmente l’attrazione più grande della Stiria! Non posso dirvi quanti tipi di cioccolatini e barrette esistano da Zotter perché è una vera follia; ci sono quelle con gli insetti, con il pesce e le più accattivanti con ogni genere di bontà.

La bellezza è entrare, prendere il vostro cucchiaio degustazione in ceramica ed iniziare ad assaporare. Per visitare l'intera fabbrica ci vogliono tre ore 🙂

GÖLLES tra aceto e distillati

Volete rimanere a bocca aperta? Allora dovete fare un salto dai più grandi produttori di aceto della Stiria: Gölles!

Qui, in una struttura super moderna dove i materiali si fondono tra metallo, legno e pietra, avrete la possibilità di visitare l’azienda con una audio guida o con un Cicerone in carne ed ossa; potrete inoltre degustare i diversi prodotti che escono dalle loro botti pregiate.

Non solo aceto di mele invecchiato diversi anni, balsamico e ricavato da diversi frutti, ma anche distillati e un eccezionale whisky.

Tra la distilleria e l’acetaia vi perderete nei profumi della Stiria, qui tutta la frutta che entra è di produzione locale (tranne i lamponi)...pensate che consumano 8 tonnellate di frutta all’anno!

VINOTECA DEI PRODUTTORI DELLA STIRIA: GESAMTSTEIRISCHE VINOTHEK ST. ANNA

Ho iniziato l'articolo dicendovi che questa zona è ricca di viticoltori. Sono 130 e se non avete tempo di visitarli tutti (il che è comprensibile) vi consiglio un'ottima vinoteca dove trovarli tutti in un unico luogo.

A St. Anna, un piccolo paesino arroccato su una collina, troverete infatti questa vinoteca dove poter acquistare tutte le etichette della zona; qui troverete inoltre diversi prodotti gastronomici della Stiria e potrete ammirare delle esposizioni di artisti locali.

Potrete inoltre degustare un calice di vino seduti sulla terrazza che dà sulle vigne e su un bosco che delimita il confine sloveno. Magia.

Ovviamente la fortuna è stata nuovamente dalla mia parte, perché quando sono entrata in questo incantevole luogo era il giorno dei festeggiamenti per i 25 anni di attività! Così ho avuto la fortuna di conoscere qualche produttore, ascoltare della buona musica e bere fiumi di buon vino che - posso garantire - non mi hanno provocato alcun mal di testa!

IL FESTIVAL BIEDERMEIER a BAD GLEICHENBERG

Ogni anno qui, verso la metà di giugno, si svolge un festival a dir poco COMMOVENTE (io mi sono emozionata)! Vi consiglio di segnarlo in agenda per il prossimo anno e controllare programma e date sul sito!

Si tratta di una serie di eventi nei quali il leitmotiv è rivivere la vita, gli abiti, la musica e le danze del periodo di Sissi e Franz. Cosa accade? Semplice. C'è la possibilità di organizzarsi un picnic all’aria aperta scegliendo il proprio pranzo tra le bancarelle allestite con prodotti della regione; si riempie un cestino di vimini e poi, muniti di coperte, si può pasteggiare all'ombra di una sequoia centenaria 🙂

Sarà un susseguirsi di musica, dalla banda al valzer a ritmo con gli spruzzi della fontana. Metteteci pure abiti sfarzosi ispirati al periodo e la magia è fatta! Vi assicuro che anche al più negativo dei nostalgici scenderebbe una lacrimuccia. E no. Non ricorda affatto il carnevale!

Alle THERME LOIPERSDORF per riscoprire il relax

Potevo non toccare l'ultimo punto? Benessere e relax, ricordate? Un giro alle terme Loipersdorf  è proprio quello che ci vuole!

Siete pronti per immergervi in piscina? Ecco un parco enorme perfetto per famiglie, bambini e coppie in cerca di pace.

Qui si può avere di tutto, dagli scivoli d’acqua ai trampolini per i tuffi, dalla piscina con le onde all'idromassaggio; e ancora, prati verdi e parco giochi per i più piccoli, tavoli da ping pong, bar e ristoranti. Pensate a qualcosa...qui la troverete!

Nella zona relax con piscine, sauna, bagno turco, laghetti e ristoranti è vietato l'ingresso ai bimbi 🙂

La struttura è talmente grande che non si ha affatto la sensazione di essere ammassati. Anzi.

Ricordate che le zone per adulti in Austria spesso prevedono il divieto di utilizzo del costume? Qui sono un po’ più elastici e vale il “o tutto con o tutto senza”.

Bene, direi che può bastare. Io vi dico solo che sono appena rientrata e sto già programmando la prossima tappa in questa meravigliosa terra. A presto magica Stiria!

Ph. Paolo Cossich

Outfit: Etre Concept Store

L'articolo si trova in: 

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Una gita a Bled: alcune cose da fare e da vedere

Alla scoperta delle meraviglie naturali della Slovenia
Per passare un fine settimana immersi nella natura, ma anche solo per una gita domenicale, ecco il mio consiglio: andate…
Scopri altro

Villa Bonomo, una location esclusiva a Trieste

Eventi, matrimoni e occasioni importanti: ecco cosa offre questa dimora settecentesca
Chissà quante volte sarete passati per via Bonomea, la strada che collega l'Obelisco di Opicina a Gretta, osservando dal finestrino…
Scopri altro

5 cose da fare a Belgrado

Torno in Serbia per scoprire la Pasqua Serbo Ortodossa e non solo!
Cari amici, se mi seguite da un po’ saprete che mi sono innamorata della Serbia, un paese stupendo fatto di…
Scopri altro

Buschenschank: le osmize della Stiria!

Alla scoperta del viver sano ...
Dove andare a rilassarsi e a fare il pieno di benessere in Stiria ve l’ho già suggerito: al Rogner di…
Scopri altro