28 Agosto 2017

Suites Le Saline, alla scoperta di una dimora prestigiosa ed esclusiva

Un piccolo angolo di Mitteleuropa nel cuore di Palazzo Panfili

Non è poi così difficile imbattersi a Trieste in qualche piccolo angolo dal sapore marcatamente mitteleuropeo; luoghi nei quali il tempo sembra quasi essersi fermato. Ci avete mai fatto caso? Oggi voglio parlarvi proprio di uno di questi posti, a due passi dalla stazione di Trieste e non lontano dal Porto Vecchio.

In via Carlo Ghega 1, ospitato nello storico Palazzo Panfili, sorge infatti una dimora prestigiosa ed esclusiva per chi si trova nel capoluogo giuliano di passaggio. Sto parlando delle Suites Le Saline, una piccola oasi ricercata che non è paragonabile ad un comune hotel.

lesaline-missclaire4

lesaline-missclaire2

lesaline-missclaire3

lesaline-missclaire5

La conoscete la storia dello splendido edificio che accoglie questa struttura? Palazzo Panfili, col suo stile rinascimentale e barocco, venne edificato tra il 1879 e il 1881 per volere di Antonio Panfili; la sua costruzione, nonostante il progetto sia riconducibile a due architetti viennesi, venne eseguita sotto la direzione di Giovanni Andrea Berlam, Giovanni Righetti e Giovanni Scalmanini.

Cinque piani di splendore, il palazzo occupa l'area un tempo destinata al vecchio macello civico. Ancora una curiosità. Nel 1883 Palazzo Panfili fu dimora dell'armatore Pietro L. Tripcovich; insomma, un luogo pieno zeppo di storia locale.

lesaline-missclaire24

lesaline-missclaire25

lesaline-missclaire23

lesaline-missclaire22

Qui, circondati dall'atmosfera della Trieste fin de siècle, in un perfetto connubio tra antico e moderno, si aprono agli occhi le splendide suites. Arredi dal design made in Italy che si mescolano armonicamente a mobili e dettagli d'epoca; tutte le camere – dal nome molto mitteleuropeo! - sono dotate di ogni comfort per offrire agli avventori un soggiorno di puro piacere e relax.

lesaline-missclaire6

lesaline-missclaire14

lesaline-missclaire13

Climatizzatore, luci led che possono essere modulate nell'intensità e nel colore, biancheria in morbido cotone egiziano o lino e materassi in fibra d'argento; pensate a qualcosa...fatto? Qui la troverete!

lesaline-missclaire17

lesaline-missclaire18

lesaline-missclaire9

Come vi dicevo le sette suites portano il nome di sei città della Mitteleuropa; ed ecco dunque sbucare all'orizzonte la suite Budapest, 35 metri quadrati con tanto di disimpegno dove prepararsi uno spuntino o una bevanda calda. Oppure l'appartamento Budapest Deluxe, più spazioso del precedente ma non meno confortevole.

E poi la suite matrimoniale Monaco (attrezzata per ospitare anche persone con disabilità motorie) e ancora Praga, Trieste, Vienna, dalle cui finestre è possibile ammirare persino il Santuario di Monte Grisa, e Berlino. Ogni spazio – per chi non può proprio fare a meno della tecnologia - è dotato di rete Wi-Fi e di una propria tv led 🙂 Dettagli di ultima generazione che ben si incastrano in una struttura dal sapore d'antan.

lesaline-missclaire7

lesaline-missclaire10

lesaline-missclaire8

lesaline-missclaire12

lesaline-missclaire11

A voi – triestini – non è venuta voglia di trasformarvi in turisti per qualche giorno? Beh...a me sì! Ancora una piccola curiosità prima di lasciarvi andare. È una cosa che mi sono chiesta anche io quando mi sono imbattuta in questa incantevole dimora! Perché proprio Le Saline?

Le saline cui fa riferimento il nome sono quelle che un tempo si trovavano dove sorge il Palazzo Panfili e sulle quali, a partire dal 1737, venne costruito il primissimo nucleo della nuova città, alias il Borgo Teresiano. Il cuore pulsante di Trieste. Ecco svelato l'arcano!

lesaline-missclaire15

lesaline-missclaire20

lesaline-missclaire21

 

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Un Capodanno a spasso nella Mitteleuropa

Tradizioni e usanze tra Austria, Slovenia e Croazia
Ve l’hanno già rivolta la domanda di rito? Sì, proprio quella che vi fa spesso alzare gli occhi al cielo.…
Scopri altro

Hotel Franz

Gradisca d'Isonzo - Gorizia
Gradisca d'Isonzo - Gorizia Senza minimo di notti e con il pacchetto che deciderete voi, se di coppia o con…
Scopri altro

Cosa fare a Maniago?

Tra artigianato, eccellenze gastronomiche e natura
Se vi dicessi che all’alba dei miei 42 anni non ero mai stata a Maniago? Non mi credereste, vero? E…
Scopri altro

Marco Felluga: «Libertà di seguire i sogni e propri progetti»

A Capriva per i 90 anni del prestigioso vignaiolo del Collio goriziano
«Se non fai una grande propaganda, nessuno sa quello che fai. Ed è quello il tuo lavoro». Il bello di…
Scopri altro