3 Ottobre 2016

KAAITA e la sua produzione green.

Borse che durano per sempre…

Oggi vorrei presentarvi Alenka Repič, fondatrice e direttore creativo del  brand sloveno KAAITA.

Mi sono innamorata di questo marchio di prodotti sostenibili e Miss Claire Home avrà il privilegio di ospitare un articolo di sua produzione, in anteprima.

Alenka 12 anni fa ha creato il brand Kaaita che simboleggia l’essenza green dell’azienda e in lingua indiana significa “piantare un albero”.

L’attività di Alenka è iniziata con consulenze e servizi alle aziende, ma 3 anni fa il target si è spostato sul consumatore finale, con un’offerta di prodotti per la casa e la persona.

Ho incontrato Alenka per una breve e piacevole intervista focalizzata sul suo business.

Romina Ivančič-20

Romina Ivančič-3

Romina Ivančič-13

Romina Ivančič-4

Da dove inizia la tua passione per il fashion?

Il fatto che io sia una donna già spiega tutto…il mio è un rapporto di amore-odio.

Amo gli abiti semplici e spesso li vedo come pezzi di design.

Quello che non mi piace della moda è la sua velocità, c’è necessità di creare domanda ogni 3 mesi o meno; questo è il  motivo per cui Kaaita va oltre le mode del momento e i trend di stagione. Il nostro desiderio è quello di creare prodotti senza tempo.

Cosa ti ispira nella creazione dei tuoi oggetti?

Bellezza. Design. Semplicità. E soprattutto l’opportunità di migliorare lo stile di vita dei nostri clienti aumentandone la consapevolezza, che si tratti di un dondolo per una persona di 73 anni ( questo è quello che mia mamma fa con la nostra altalena Ding Dong) o sostituire l’uso delle borse di plastica al supermercato con la nostra Grocery bag.

Spesso mi vengono in mente nuovi prodotti proprio mentre sono alla ricerca di quello perfetto non trovandolo, decido, assieme al mio team, di crearlo.

La borsa Hendee è realizzata con un tipo speciale di carta; cosa ti ha portato all’utilizzo di questo materiale e quanto è stata lunga la ricerca di una materia prima che ti soddisfacesse in termini di leggerezza, impermeabilità, capacità e versatilità?

Amo veramente la carta, la sua consistenza, il suo profumo e il suo tocco, per non parlare delle infinite possibilità di utilizzo che ti offre.

Mentre osservo le novità, il mio desiderio di creare cresce esponenzialmente. Ho scoperto il Tyvek (marchio registrato) quasi per caso circa 5 anni fa.

E’ un materiale già utilizzato in molte industrie ma mai per produrre accessori, ha la bellezza della carta increspata ed è resistente agli strappi e all’usura.

Questo materiale sopravvive alla nostra quotidianità e ad ogni fine giornata appare sempre più bello; essendo duraturo e anche leggero, la sua resistenza all’acqua e allo strappo lo rendono perfetto per molti usi, quindi abbiamo realizzato numerosi prototipi ma l’idea vincente è stata quella di farne una borsa a spalla.

Non bisogna lasciarsi ingannare dal suo primo aspetto di leggerezza dovuto alla carta perché grazie al materiale innovativo questa è una borsa veramente robusta.

Photo Kontrastika_63(1)

Photo Kontrastika_19

Photo Kontrastika_4

Photo Kontrastika_1

Photo Aleksander Lilik_20

Com’è fatta? Ci racconti qualcosa del processo di produzione?

Utilizziamo dei colori eco-friendly per la colorazione della carta Tyvek.

Sfortunatamente la si può colorare solo da un lato, l’altro rimane bianco per il speciale rivestimento che è impossibile da tingere. Quindi, per superare questo limite, accoppiamo e cuciamo insieme due strati di carta per avere uno strato di colore su ambo i lati.

Così possiamo colorare l’interno a piacimento; abbiamo creato una palette con toni soft, con una gamma di 6 tinte: wet sand, warm stone, big blush, lost island, midnight swim e deep ash.

La borsa nasconde al suo interno due tasche, una piccola ed una grande e due laccetti , uno per le chiavi ed uno per la pochette.

La tua Hendee cambierà nel tempo con l’uso rivelandoti la sua vera bellezza!

C’è un brevetto?

No. Nei miei anni di esperienza ho capito che non ha senso proteggere legalmente una tua invenzione se sei una piccola realtà, perché è un processo lungo e costoso. Siamo già stati copiati numerose volte e saremo copiati ancora ma ho deciso di puntare sulla forza del brand e non sulla singola idea: puoi copiare i nostri prodotti ma non la nostra identità.

Dove troviamo le tue creazioni?

Puoi trovarle un po’ in giro per il mondo e presso i nostri distributori sul nostro sito www.kaaita.com.

Abbiamo visto le tue creazioni con il feltro, in particolare le ciabatte e le borse. Raccontaci del processo di produzione.

I miei prodotti sono tutti realizzati con il feltro prodotto da bottiglie di plastica riciclate. Il feltro è così soffice che non si riesce a capire di cosa sia fatto, ed è così spesso che per confezionarlo ci vuole davvero una macchina da cucire industriale, soprattutto per il feltro delle ciabatte, per le quali applichiamo un silicone sulla suola per renderla antiscivolo.

Photo Aleksander Lilik_1

Photo Aleksander Lilik_2

Photo Kontrastika_1 (2)

Photo Kontrastika_72

Photo Kontrastika_223

Romina Ivančič-12

Il progetto Kaaita ha intenzione di ampliarsi con nuovi prodotti?

Sicuramente, abbiamo già molti progetti in ballo, per esempio stiamo pianificando di lanciare una lunch bag a Natale; la borsa sarà disegnata per tutti coloro che portano il pranzo in ufficio o a casa. E indovinate in che materiale la realizzeremo?

La tua è una moda sostenibile, la sostenibilità dovrebbe essere un tema molto importante per il consumatore finale, hai la sensazione che ci sia una forte percezione in tal senso?

La sostenibilità è il nostro DNA, in termini di business, è il nostro pilastro strategico.

Lavorando su temi come la responsabilità verso ambiente, natura e società non ci si ripaga a breve ma è una decisione strategica. Esser capaci di produrre prodotti sostenibili è importante specialmente per i nostri grandi clienti, aziende e società che ordinano serie personalizzate.

Grazie Alenka per questa piacevolissima chiacchierata, amo i tuoi prodotti e il tuo stile!

Photo Fensismensi_26

Photo Fensišmensi_18

Photo Fensismensi_18

Photo Fensismensi_13

Photo Fensišmensi_7

Romina Ivančič-8

Romina Ivančič-10

L'articolo si trova in: 

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Italian Fable: Dall’Italia a Trieste al Mondo.

La start-up triestina che offre prelibatezze nelle sue Surprise Food Box
Qualche mese fa, passeggiando sul carso triestino, incontro una mia amica di vecchia data Paola Fonda, che mi racconta di…
Scopri altro

Ljublianska

Un amatissimo piatto di frontiera
Molto popolare nella cucina di frontiera di tre paesi, Italia, Slovenia e Austria, la lubianska si è aggiudicata come regina…
Scopri altro

Kozjansko: continua il mio tour alla scoperta degli scenari imperdibili e degli angoli nascosti della Slovenia

Un viaggio dove le persone diventano protagoniste della loro storia...
Non siamo a Gorjansko, luogo molto conosciuto da noi triestini, ma più a nord-est, nella regione di Kozjansko! Vi racconterò…
Scopri altro

Ristorante Pavus: al castello di Lasko la botanica nel piatto

Uno squisito pranzo degustazione immersi in un’atmosfera da fiaba
Vi è mai capitato, a fine pasto, che lo chef di turno vi delizi con una piccola lezione sulle erbe…
Scopri altro