La magia di una Suite con Spa privata a Gradisca d’Isonzo

Un piacevole fine settimana in Friuli Venezia Giulia

Piccola premessa.

Siamo qui, appesi ad un filo che oscilla tra paura e insicurezza, bombardati da notizie non rassicuranti: siamo stanchi, stressati ed impauriti…siamo nel bel mezzo di qualcosa che ha investito tutti e non risparmia nessuno.

C’è però chi ha voglia di andare avanti, pur nel bel mezzo di questa tempesta, cercando disperatamente un salvagente di normalità. Una piccola zattera dove potersi riposare anche solo per poco.

Ed eccomi qui a lanciare nell’Oceano un granello di distensione, unendo la piacevolezza di un “normale” weekend di coccole al supporto di un’azienda locale: l’Hotel Trieste.

Le giornate speciali, le ricorrenze, gli anniversari e i compleanni, le sorprese alla persona amata o ad un’amica, la voglia di stare insieme a qualcuno in un fine settimana dedicato alla disintossicazione dalla dura realtà che stiamo vivendo.

Dove ci troviamo? Sempre in Regione, a Gradisca d’Isonzo. A soli 12 km da Gorizia, sulla riva destra del fiume Isonzo eccola qui la piccola Gradisca; un delizioso parco a forma circolare ospita la piazza principale di una cittadina che conta poco più di 6mila abitanti. Una piccola perla.

Ed è proprio in questa piazza che troviamo l’Hotel Trieste, un palazzo storico che dal 1897 ha ospitato per molto tempo un magazzino della Dreher; nel 1911 il bisnonno delle attuali proprietarie ricevette come regalo di nozze la licenza di trattoria con alloggio che, passando poi di generazione in generazione, è arrivata nelle mani di Alessandra e Marlene Isaia. Sono loro le due sorelle che tengono le redini di questo luogo! Nel 2014 decidono di restaurarne gli spazi e, dopo un qualche anno, ecco che “il Trieste” riapre le porte proprio nel 2020.

La parola d’ordine è cura per l’ambiente. Il Trieste è infatti un hotel eco-friendly. Qui vengono utilizzati pannelli solari e fotovoltaici, pompe a calore e molto altro: pensate che per i prodotti di cortesia non vengono utilizzate plastiche ma materiali naturali a Km 0 di un orto botanico di Pieris (Eleonora Cosolo).

Ma arriviamo al dunque…sono qui per raccontarvi il MIO fine settimana che, se lo vorrete, potrebbe diventare anche il VOSTRO.

All’ultimo piano del palazzo troviamo una splendida e luminosa Junior Suite; soffitti belli alti, tanta luce e una vista pazzesca sugli alberi del parco e sulla bianca facciata romanica della chiesa dell’Addolorata. Nel quadretto non mancano le montagne sullo sfondo. Il letto è una nuvola comodissima, il bagno è spazioso e dalle tinte meravigliose.

La camera è davvero accogliente ed è possibile utilizzarla come “zona privata” anche per l’aperitivo con finger food o per una colazione riservatissima.

Da qui si accede inoltre alla Spa, indovinate un pò anch’essa privata: sauna, bagno turco, zona relax, accesso al terrazzo sul tetto con vasca idromassaggio riscaldata fronte tramonto.

Credetemi se ve lo dico, è veramente un incanto!

Io qui ci sono già stata la scorsa estate e la colazione mi fu servita proprio su questo terrazzo; l’aria fresca del mattino e la pace d’esser sola, di prendermi i miei tempi, fu davvero una bellissima esperienza. Certo che anche questa volta la possibilità di godere di un tramonto novembrino infuocato sorseggiando una buona Ribolla gialla ha piacevolmente stupito ogni mia aspettativa.

L’hotel dispone di 4 proposte di percorso Spa: rilassante, tonificante, energizzante e purificante. Vi verrà consegnato un sacchettino (15 euro) con all’interno lo scrub ed un’acqua con estratti da abbinare alla cromia colore, calore, vapore per degli auto-trattamenti di bagni sensoriali. Un lusso.

La Spa, come vi dicevo, è privata e con accesso riservato solo ad utilizzo della Junior Suite: è a disposizione del cliente dalle 14 alle 22, pertanto l’aperitivo con finger food lo potrete richiedere sia qui, sia in camera (a vostro piacimento)…a tal proposito vorrei menzionare Michele, un mago che crea dei cocktail davvero indimenticabili!

Guardate che vi sento. QUANTO COSTA questa meraviglia? Ho confezionato per voi il pacchetto WEEKEND MISSCLAIRE, per 1 o 2 notti a scelta dal venerdì al sabato, valido per due persone fino a 31 marzo 2021:

1 NOTTE – 230,00 EURO – comprende:

  • pernotto nella Junior Suite
  • accesso alla Spa privata dalle 14 alle 22
  • aperitivo HT by Michele
  • colazione in Suite

 

2 NOTTI – 330,00 EURO – comprende:

  • pernotto nella Junior Suite
  • accesso alla Spa privata dalle 14 alle 22
  • aperitivo HT by Michele
  • colazione in Suite

 

Per la prenotazione vi basterà menzionare “Weekend MissClaire” chiamando la struttura allo 0481 1980888 o mandando una e-mail a info@hthoteltrieste.com

Insomma, vi ho convinti a cercare un po’ di pace e tranquillità a due passi da casa? Io mi sono trovata benissimo e sono certa che anche voi potrete godere di momenti di vero relax.

Ah, se volete sapere qualcosa di più su Gradisca d’Isonzo vi lascio qualche spunto di seguito (le cose bisogna farle bene, no?).

Qui la terza domenica del mese troverete un mercatino dell’usato: più di 200 bancarelle si riuniscono sull’intera superficie del centro storico, in particolare nel Parco della Spianata e Viale Regina Margherita, per me da citare in quanto amante dei mercatini…è uno dei più belli della Regione 🙂

Vi consiglio poi una passeggiata lungo la cinta muraria della città con il suo castello e l’esterno di alcuni palazzi storici dell’epoca cinque-seicentesca, oppure una sgambettata lungo il fiume Isonzo.

Da non tralasciare la visita al Duomo dei SS. Pietro e Paolo e Cappella Torriana, l’edificio sacro più importante di Gradisca, esistente sin dal XIV secolo con la dedicazione a San Salvatore. Rinnovato nei secoli  successivi, si presenta oggi con una bella facciata barocca in marmo carsico progettata da Paolo Zuliani. All’interno, tra pale, stucchi e altari settecenteschi, si schiude la Cappella Torriana dove è collocato il ricco monumento funebre di Nicolò II della Torre, capitano della fortezza di Gradisca dal 1512 al 1557. C’è poi il Lapidario – Loggia dei Mercanti, antico luogo d’incontro in cui si discutevano affari ed imprese commerciali; la Loggia dei Mercanti ospita oggi un’importante raccolta di lapidi che testimoniano la storia passata di Gradisca. Al primo piano dell’edificio si trova la sede dell’Accademia di studi medievali Jaufré Rudel, con armi e reperti d’epoca. C’è poi il Palazzo Torriani, l’edificio d’ispirazione palladiana, luogo di feste e ricevimenti; venne realizzato nel XVII secolo come residenza della potente famiglia dei Della Torre. Attualmente sede del municipio, Palazzo Torriani è noto anche come Palazzo de Finetti, dal nome della famiglia che lo acquistò nel XIX secolo.

Se poi volete metter il naso fuori dalla città, sappiate che qui vi trovate in una posizione centrale a pochi passi dal Collio con le sue cantine e percorsi enogastronomici tutti da provare…e che colori in autunno!

Presa l’auto, in una manciata di minuti potete poi raggiungere Gorizia, Aquileia, Grado (scoprite qui cosa vedere) la città stellata di Palmanova e Cividale, l’antica forum Iulii, perla storica ed architettonica che fu anche capitale Longobarda.

Ma ancora seduti siete? Forza, regalatevi ventiquattro o quarantott’ore di relax.

Buon weekend!

Foto Michele Grimaz

Commenta