Epifania 2018, appuntamento con i pignarûl in Friuli Venezia Giulia

Eccovi il calendario completo dei falò propiziatori…da non perdere!

Si tratta di uno dei più antichi riti friulani di derivazione celtica. La sua origine sembra infatti essere connessa a Belanu, divinità della luce adorata dai Celti continentali ed insulari. E, a seconda della zona, assume nomi diversi; pignarûl, panevin, foghere, fogoron, fugarizze, boreòn e via dicendo.

Chiamatelo come volete, tanto avete capito di cosa sto per parlarvi, no? In tutta la regione a ridosso dell’Epifania, precisamente il 5, 6 e il 7 gennaio, per festeggiare la fine dell’anno e l’inizio di quello nuovo vengono realizzati dei grandi falò, composti da cataste di legno e frasche. A volte (ma non sempre) in cima alla pira viene inoltre apposto un fantoccio dalle fattezze di una strega.

Ciò che brucia simboleggia l’anno passato, mentre il fumo prodotto dal pignarûl viene “letto” per avere indicazioni sull’anno appena iniziato; le previsioni vengono realizzate osservandone l’orientamento. Ma come nasce questa affascinante tradizione?

Un indizio ve l’ho già dato. L’usanza di accendere questi fuochi in occasione di equinozi o solstizi è da ricercare proprio nel culto di Belanu e della sua compagna, Belisma, dea del fuoco. È dunque chiaro che il significato dei pignarûl è legato ad antichi riti propiziatori celtici; il fuoco è da sempre simbolo di purificazione e rinascita. L’usanza, come spesso accade, è sopravvissuta alla cristianizzazione per giungere fino ai giorni nostri.

Attorno al falò si vive un momento conviviale cui partecipa tutta la comunità; tradizione vuole che si sorseggi un bicchiere (e perché no, anche più di uno!) di vin brulè e si mangi la pinsa, una focaccia con farina di mais, pinoli, fichi secchi e uvetta.

Non vi è venuta voglia di provare questa esperienza? Se sì, eccovi il calendario completo dei  pignarûl in programma in Friuli Venezia Giulia.

missclairepignarul

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Venerdì 5 gennaio 2018

NIMIS – LOC. CERGNEU

Il Risveglio del Pust

Anche quest’anno Cergneu diventa protagonista del Risveglio del Pust (carnevale, nel dialetto sloveno), che dopo il suo lungo anno di letargo viene liberato e da inizio al Carnevale. La figura del Pust si inquadra nell’ambito delle numerose feste tradizionali che fin dall’antichità si svolgevano al termine dell’inverno per facilitarne la sua fine, la morte e la rinascita del cosmo a primavera. L’usanza del Risveglio vede un gruppo di persone in vestiti d’epoca recarsi al Cantun e liberare il Pust dalle catene. Ha poi inizio il rumoroso corteo, illuminato dalle torce infuocate dei partecipanti, che raggiungerà il punto in cui è stato allestito il Palavin (falò), ritualmente acceso dal Pust stesso. L’accensione, seguita da balli e canti e accompagnata da prodotti gastronomici locali, da inizio al Carnevale, al termine del quale il Pust ritornerà ad essere rinchiuso nel suo Cantun fino all’anno successivo.

Programma:
ore 17.00 Apertura chioschi

ore 18.30 S.Messa

ore 19.00 Partenza della fiaccolata dall’area chioschi

ore 19.30 Liberazione del Pust dal Cantun

ore 20.00 Accensione Palavin

*In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà domenica 7 con liberazione del Pust alle ore 17.30 e accensione del Palavin alle ore 18

TRAMONTI DI SOPRA (PN)

“Fù dala Befana” – Fuoco della Befana
Alle ore 20,00 Accensione del FALÒ DELLA BEFANA e serata musicale presso Sala Prealpi

CERVIGNANO

PIGNARUL a Strassoldo al Parco Villa Vitas alle ore 19.00

PIGNARUL a Cervignano alle ore 18.00 camminata lungo il fiume Ausa sino alla sede di Ausa ANC

www.comune.cervignano.ud.it

ZOPPOLA

Falò epifanico

dalle ore 18.30: Falò epifanico nelle varie frazioni del comune
ore 20 Zoppola Via Meduna
ore 19.30 Orcenico Inferiore
ore 20.30 Ovoledo
ore 20.30 Castions
ore 19 Poincicco

www.comune.zoppola.pn.it

ANDREIS (PN)
Panevin
dalle ore 20.00 Nelle varie borgate del paese, per cominciare in compagnia l’anno nuovo, verranno accesi i falò e…chissà il fumo dove andrà e che nuovo anno porterà!

ARTA TERME – Loc. Piano d’Arta (UD)

Piano d’Arta il Paese dei Re Magi (La fèmenate)

Festa tradizionale in onore dell’arrivo dei Magi e della stella.
Programma:
Ore 18.00 Inizio festeggiamenti con degustazione vin brulè, sopes indorades e altri piatti della tradizione
Ore 20.30 Arrivo dei Re Magi e della Stella
Ore 21.00 Accensione falò e pronostici per il nuovo anno

Info: A.D.M. Amis Da Mont

BARCIS (PN)
Falò Epifanico
Alle ore 20 falò epifanico sul lungolago. Cioccolata calda e vin brulè per tutti!

Info: Associazione “Pro Barcis”

CANEVA (PN)

38 Panevin Grant in località Spinè – vicino Canale Enel (tra Caneva e Fratta)

Quello di Caneva è uno dei più grandi falò epifanici della provincia di Pordenone e dell’intero Friuli. Diversi mesi di lavoro per tramandare ai giovani una delle più sentite tradizioni… oltre 120 saranno i carri di legno, prevalentemente derivata dalla potatura dei vigneti, raccolto in tutto il territorio canevese e accatastato attorno ad un unico palo di sostegno di oltre 30 metri di altezza, per creare ancora una volta uno dei più imponenti falò dell’intera Regione.
Prima dell’accensione delle ore 20.30 (ok) si terrà la cerimonia del Théndro del Thòc de Nadàl, con la dispersione delle ceneri del ceppo natalizio attorno al grande falò epifanico. La serata sarà animata dai canti e dalle filastrocche della tradizione popolare e contadina locale. Brulè e pintha per tutti!

LIGNANO SABBIADORO (UD)
Foghera – Pignarûl
Esibizione del Circolo “L. Garzoni” di Lignano, dolce tradizionale offerto dal Gruppo Alpini;
alle ore 17.30 Arrivo della Befana
alle ore 17.45 accensione della Foghera – Pignarûl

Info:Pro Loco Lignano

PAULARO (UD)

La Fèmenate

La Fèmenate è una tradizione molto sentita nella Val d’Incarojo. Vi partecipano quasi tutte le frazioni del comune e rappresenta uno degli spettacoli più suggestivi legati ad antiche ritualità. Il nome “Fèmenate” (donnaccia o strega) si riferisce alle caratteristiche negative idealmente racchiuse nel grande fantoccio bruciato il giorno precedente l’Epifania. Al calar della sera gli abitanti di ogni singolo villaggio si accalcano attorno al loro simulacro per vederlo bruciare. Il Vecchio Saggio, dalla miriade di faville che ne scaturiscono, trae gli auspici per l’anno nuovo.
Ore 20.00(ok)Accensione delle Fèmenate nelle frazioni di Casaso e Dierico A pranzo e a cena sarà possibile degustare i piatti tipici presso i locali aderenti all’iniziativa.
Info: Pro Loco Val d’Incarojo

PIANCAVALLO (PN)

Fiaccolata, falò e Befana
Alle ore 17.00, al termine della fiaccolata dei maestri di sci, verrà acceso il falò e arriverà la Befana.

ROVEREDO IN PIANO (PN)

Capon Cavin
Il tradizionale Falò dell’Epifania si tiene in Via Garibaldi dalle ore 19.00(ok), dopo il Processo alla Vecja.

Info: Comune di Roveredo in Piano

SACILE – via Cartiera vecchia (PN)

Panevin

Alle ore 20.30 presso l’Area Palamicheletto accensione del tradizionale Panevin.

Info: ProSacile

SESTO AL REGHENA (PN)

Luci e fuochi sul lago Paker

Alle 20.30 presso  Casette di Sesto al Reghena, immersione dei subacquei nelle acque del lago ed accensione di alcuni simboli beneauguranti e uscita dal lago di una singolare befana.
Accensione del tradizionale falò epifanico, i vichinghi prepareranno il Gran Pampel.
Fornitissimi stand offriranno pinza, cioccolato, the, vin brulè, e Gran Pampel. Il ricavato sarà destinato alla gestione della casa di Natale

Info: Ass. La Fontana, Ass Via di Natale, Club Subacquei San Vito

TURRIACO (GO)

Seimo 2018

Alle 17.30 al “Canp de Gero” (Parco dell’Isonzo) accensione del falò a cura del Circolo Culturale Don E. Brandl.

VALVASONE ARZENE (PN)

Zîr dai arborâs – Giro dei falò

Alle 19.00 Una tradizione tutta valvasonese, con i falò che vengono chiamati in friulano locale “arborâs” e sono realizzati in ogni località del borgo castellano.

VILLA VICENTINA (UD)

Festa della Cabossa

Ore 16.30 presso la chiesa S.Maria Premiazione concorso presepi
Ore 17.00 Benedizione dei Bambini Ore 18.00 Piazza III Armata e Parcheggio fronte Chiesa, tradizionale festa della Cabossa

PORDENONE

Pan e Vin a Pordenone

Alle ore 20.00 Anche quest’anno nel Parcheggio della fiera (angolo tra viale Treviso e via Buozzi) si accenderà il “Pan e Vin” da dove i nostri vecchi traevano gli auspici per il nuovo anno.
Al caldo del falò verrà offerto il classico vin brulè con il tradizionale dolce dell’Epifania la “pinsa”.

PULFERO (UD)

Kries

Il “kries”, cioè il fuoco rituale epifanico arderà in località Mersino alle ore 19.00

www.nediskedoline.it

RIVIGNANO TEOR

“Incendio sul fiume”
Alle ore 19.00 in Località Ariis

Sulle rive del fiume Stella accensione del tradizionale fuoco epifanico e spettacolo pirotecnico.  Fiaccolata sul fiume a cura di “Canoe Club Fiume Stella

VISCO

Accensione del pignarul

Il Gruppo Alpini continua a mantenere viva la tradizione del falò con l’accensione del pignarul alle ore 19.00, e con cioccolata, tè e vin brulè per tutti. Seguirà pastasciutta offerta dal gruppo Alpini presso la sede sociale.

http://www.comune.visco.ud.it

Venerdì 5 e sabato 6 gennaio 2018

PALMANOVA – LOC. JALMICCO
PIGNARUL DELL’EPIFANIA

VENERDÌ 5 GENNAIO ore 19.00 – via Strassoldo, Jalmicco Pignarul dell’Epifania, organizzato dagli Alpini in collaborazione con Pro Loco Jalmic

http://www.comune.palmanova.ud.it/

PALMANOVA – via Vallaresso (Porta Cividale)

Festa della Befana con il Pignarul

SABATO 6 GENNAIO ore 19.00 – a cura di Gruppo Alpini Palmanova e Gruppo Bastioni Bike Estrazione “Lotteria della Befana” a cura della Proloco di Palmanova in collaborazione con l’Associazione “Palmanova Centro Commerciale Naturale – Città da Vivere”

http://www.comune.palmanova.ud.it

LATISANA (UD)

Foghere

Venerdì 05 gennaio 2018

“Foghera Tal Timent” – 29^ edizione. Località: Pertegada

18:00 – Apertura chioschi enogastronomici

20:00 – Inizio dello spettacolo con benvenuto ai presenti

20:15 – Benedizione dei presenti e della Foghera

20:25 – Fiaccolata sul fiume con il gruppo “Kayak Fiume Corno FVG” di castello di Porpetto

20:40 – Accensione dl grande falò galleggiante sul fiume Tagliamento

20:50 – Spettacolo pirotecnico sulle acque del fiume Tagliamento

Per informazioni: http://www.amicidellafoghera.it

In caso di maltempo, lo svolgimento della manifestazione Foghera Tal Timent verrà spostato al giorno successivo, 06 gennaio.

Foghera di Sabbionera

Accensione del tradizionale fuoco epifanico.

Sabato 6 gennaio 2018

Foghera di Latisanotta – 32^ edizione

Accensione del tradizionale falò epifanico, con forniti stand enogastronomici, band musicali e tanto divertimento.

TARCENTO (UD)

90a. Epifania Tarcentina

La vigilia dell’Epifania è tradizionalmente dedicata ai Pignarulârs, gli artefici dei fuochi epifanici con il loro Palio dei Pignarulârs, spettacolare corsa dei carri infuocati che si disputa per le vie del centro alle ore 18.00

Sabato 6 gennaio 2018 alle ore 17.30 si svolge la rievocazione storica,  il corteo in costumi medievali e la fiaccolata fino al Cjastelàt guidata dal Vecchio Venerando che accende il Pignarûl Grant alle ore 19.00 e, in base alla direzione del fumo, trae gli auspici per l’anno nuovo.

Durante i due giorni di festeggiamenti ci saranno numerosi spettacoli musicali e intrattenimenti vari a cura di bande e gruppi musicali e sbandieratori.

Funzioneranno chioschi enogastronomici sotto il tendone riscaldato in piazza Libertà.
Vedi il programma completo della 90. Epifania Tarcentina

Info: Pro Tarcento

Venerdì 6 gennaio 2017

AQUILEIA

Festa della Cabossa

Ad Aquileia, la Cabossa viene preparata accatastando canne di granoturco essiccate fino a formare un grosso covone; più alto ed importante è il covone, più vivace e potente sarà il fuoco.

Alle ore 18.00 – Via Giulia Augusta, vicino Castrum di Tempora Accensione della Cabossa a cura dell’ADO di Aquileia

FAGAGNA – Loc. Battaglia

Brusà l’avent a Batae

Il 6 gennaio da parecchi anni si è rinnovata la tradizionale accensione del falò “brusà l’avent”. Per giorni molti paesani volontari preparano il falò e la serata prevede un rito di accensione a cui partecipano tutti i bambini e un momento conviviale e mangereccio durante il quale si offrono ai presenti “vin brulè”, pinza, “musetto e brovada”, piatti friulani tipici. L’accensione è prevista alle ore 19.00

www.prolocobatae.it

BUTTRIO (UD)

Fugarele

Davanti al calore del fuoco, l’intera Comunità si ritrova per la tradizionale accensione del Pignarûl, per trarre i buoni auspici per l’anno nuovo.
Alle 17.30 (ok), presso l’area parcheggio C.C. Bravi, accensione della fugarele a cura di A.I.L. Sagre dai ucei e de viscje.

Info: Comune Buttrio

GEMONA DEL FRIULI (UD)

Arrivo dei Re Magi e accensione del medili epifanico

Presso il Centro Socioculturale “Taboga 13”, dalle ore 18.00 (ok) rappresentazione dell’Arrivo dei Re Magi in adorazione al Bambin Gesu’, con la conseguente accensione del fuoco epifanico e le previsioni per il nuovo anno.

Degustazioni di “Brovade e Muset”.

MONTENARS (UD)

Il Panerili

Alle ore 18.00 accensione del tradizionale fuoco epifanico di origine celtica legato al solstizio d’inverno per trarre gli auspici del nuovo anno dalla direzione del fumo.
Per l’occasione si assaggeranno piatti tipici.

PASIAN DI PRATO (UD)

45° Pan e Vin de Pifanie – Festa dell’Epifania

Come da consuetudine, la giornata avrà inizio alle ore 10.30 con la Santa Messa presso la chiesa di San Giacomo Apostolo; il coro “S. Cecilia” e il Gruppo Folcloristico Pasian di Prato accompagneranno lo svolgimento della funzione, che si concluderà con il saluto del decano e del sindaco e gli omaggi dei Re Magi all’ultimo nato del 2018. Nel pomeriggio a partire dalle 16.00 presso l’auditorium E.Venier, il gruppo marchigiano “Li Pistacoppi” ospite del gruppo pasianese, allieterà il pubblico con le sue musiche ed i suoi canti fino al momento della fiaccolata che porterà all’accensione del 45° Pan e Vin de Pifanie, prevista per le ore 18.15.

Info: Gruppo Folcloristico Pasian di Prato

TERZO DI AQUILEIA (UD)

Festa del Pignarul festa per l’accensione del falò epifanico alle ore 17.30.

Info: Comune di Terzo d’Aquileia

TRAMONTI DI SOTTO (PN)

Falò epifanico

6 gennaio

Ore 18 accensione del falò con la Befana che scende dal Campanile della Chiesa e il tradizionale suono delle cornamuse. Rinfresco per tutti con cioccolata, vin brulè e minestrone e arrivo della Befana con la gerla carica di dolcetti

SAN LORENZO DI MANZANO (UD)

42o Grande Fugarele de Pifanie

Alle 18.29 accensione del falò presso il campo sportivo. A seguire, grande festa con la Befana.

missclairepignarul3

missclairepignarul2

 

Commenta