17 Novembre 2018

Toc in braide

L’intingolo del podere

L’inverno sta arrivando, le temperature scendono, il vento soffia forte e si sente il bisogno di mettere nello stomaco qualcosa di caldo e consistente!

Vi propongo un piatto tipico della tradizione friulana: il toc in braide!

Anticamente  veniva chiamato polente cunciade, ovvero polenta condita.

Può esser proposto come antipasto ma,con l’aggiunta di qualche ingrediente in piu’, diventa tranquillamente un piatto unico, buonissimo e sostanzioso, adatto agli stomaci piu’ famelici!

E’ facilissimo, viene realizzato preparando una polentina morbida, sopra la quale viene versato un intingolo fatto da una fonduta di formaggio e dalla morchia, ottenuta unendo a del burro fuso la farina di mais.

Vi è venuta voglia di assaggiarlo? A voi la ricetta, ve la presento con l’ aggiunta di un altro buonissimo ingrediente di stagione, i finferli, detti anche gialletti, i funghi che amo di piu’!

INGREDIENTI per 4 persone

100 gr farina di polenta gialla

500 ml acqua

Sale

50 gr brie o taleggio

50 gr grana

40 ml latte

100 gr burro

50 gr farina polenta

Funghi

Olio

Sale

Pepe

Se avete piacere di unire anche i funghi al vostro toc, iniziate preparando questi ultimi.

Io li faccio semplicemente saltare in padella con un filo di olio di oliva, aggiungo poi sale,pepe ed erba cipollina.

Passate poi alla fondutina, scaldate a bagno maria il latte e mettete dentro i vostri formaggi tagliati a pezzettini piccoli, mescolate finchè non si fondono completamente.

Sciogliete poi il burro in un altro tegamino e tostateci dentro la farina di polenta, questa è la famosa morchia che andrà versata sopra, giusto per rendere tutto piu’ dietetico!

In fine preparate la polentina morbida portando ad ebollizione l’acqua leggermente salata in una casseruola e versandoci a pioggia la farina di mais, mescolando continuamente per evitare la formazione di grumettii.

Ora impiattate partendo dalla polentina, versateci poi sopra la fonduta, la morchia ed infine i funghetti. Il vostro toc in braide è pronto per esser divorato!

Per rendere questo piatto ancora piu’ completo e gustoso ogni tanto ci aggiungo anche una salsiccetta sgranata e croccante cotta a parte, bonta’!

Buon appetito e buon sabato a tutti!

Silvia Policardi

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Molino Moras, un secolo di farine

A Trivignano Udinese alla scoperta di un mestiere antico e affascinante!
Spesso gli incontri più piacevoli avvengono per caso. Ed è così che un giorno, passeggiando lungo via Felice Venezian, ho…
Scopri altro

Sapori del Carso, la tradizione culinaria locale si mette in mostra

L'iniziativa si prepara a tornare in scena ad agosto in occasione delle Nozze Carsiche
I profumi e i sapori di un tempo tornano a mettersi in mostra in occasione di Sapori del Carso/Okusi Krasa,…
Scopri altro

La danza che sprigiona gioia e creatività

Martina Serban e il suo metodo creativo frutto di anni di sperimentazione
La prima cosa che ti colpisce di Martina appena la incontri sono i suoi occhi azzurri che ti sorridono, raccontandoti…
Scopri altro

Trieste Cocktail Week 2023

Una settimana dedicata agli spirits
Nuova e ancora poco conosciuta a Trieste, torna per il secondo anno la Trieste Cocktail Week, dall’11 al 17 settembre:…
Scopri altro