2 Luglio 2018

Millstätter See: bivacchi, cene, escursioni e gite in barca di gran classe!

Ecco tutti i programmi romantici da vivere in Carinzia

Ormai mi sto appassionando sempre di più alla vicina Austria. E pensare che fino a qualche tempo fa non sapevo quasi nulla di questa terra! Negli ultimi dieci anni ho scoperto invece che in questo Paese non ci sono solo montagne e abiti folk (come quello appena acquistato all'Atrio di Villaco) ...c'è molto altro ancora 🙂

Ora, non avendo un metro di paragone non so dirvi se quanto offre sia cambiato nel tempo; posso però garantirvi che ogni mia trasferta bianco rossa mi ha portata a scoprire sempre nuove cose, alcune davvero particolari. E, manco a farlo apposta, sono appena tornata da un fine settimana sul lago Millstätter See, in Carinzia...potevo non raccontarvi cosa c'è da fare qui? Ecco qualche consiglio!

  1. Escursione in barca sul lago

Avviso da subito i più pigri che no, non farete alcuna fatica ad attraversare lo specchio d'acqua con i remi. Gottlieb Strobl sarà la vostra guida e le barchette di legno a remi (costruite a mano!) vi porteranno a scoprire la riva del lago; qui potrete scorgere splendide baie e insenature dall’acqua cristallina. In sottofondo solo il cinguettio degli uccellini.

Si tratta del secondo lago più grande della Carinzia dopo il Wörthersee (vi ricordate che ve ne avevo parlato in un articolo?) Ma, con i suoi 142 metri, è più profondo di quest'ultimo.

L'escursione, vedrete, sarà stupenda e rilassante. Se, al contrario, siete amanti della velocità, vi consiglio di noleggiare un motoscafo ecco i dettagli http://bit.ly/2tL7sol

2. Cena per due all'Hotel KOLLERs di Seeboden

Se volete conquistare la vostra lei o il vostro lui vi consiglio di farlo nella maniera più tradizionale. Come sarebbe a dire come? Ma prendendola/o per la gola, naturalmente! E cosa c'è di meglio di una cena su una piccola zattera sul lago?

Sette portate fino ad ammirare le stelle. Posso garantirvi che l’offerta gastronomica è veramente di alto livello; non ho provato la cena per due ma ho avuto la fortuna di pranzare al ristorante dell’Hotel KOLLERs e devo ammettere che mi ha veramente stupita!

La struttura, che vanta 4 ****s (anche se per me sarebbero di più!) , offre inoltre ai suoi ospiti la possibilità di pernottare in coppia su un battello d’epoca finemente ristrutturato (nel cantiere di Monfalcone!)...pura magia! Vi lascio il link per tutti i dettagli : http://bit.ly/2MFPIlv

  1. Cena o pranzo vista lago alla Buschenschenke

Se la vostra dolce metà ama le cose più semplici, la vostra MissClaire vi consiglia invece una sosta enogastronomica alla Buschenschenke Höfler! Da qui potrete godere di una splendida vista aperta sul lago e, seduti sotto alle fronde degli alberi secolari, avrete la possibilità di degustare il tipico piatto di salumi e formaggi del contadino, accompagnato dal classico succo di mela o Sidro (una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione di mele o pere).

E prestate attenzione perché il suono del tipico campanello della bicicletta annuncerà l’arrivo degli Schnapps (distillati di frutta e liquori alle erbe prodotti dalla casa).

  1. Dormire ai bivacchi “Sotto le stelle”

Quando mi è stata palesata la possibilità di dormire così devo ammettere che non sapevo bene cosa pensare; la parola bivacco nel mio immaginario era una casa isolata, nel bosco, senza acqua né luce e con un paio di brande per dormire. Ma non è affatto così!

Questi sono realmente dei piccoli chalet. Freschi di inaugurazione (a giugno!), si tratta di sette casette di legno mobili dislocate in diversi punti del lago e del bosco. Ogni dimora è vicina ad un hotel e da quest'ultimo viene gestita per il servizio di cena e colazione.

Io ho alloggiato al Biwak “Sorgente” che gode di una vista spettacolare e si trova a soli 200 metri dall'Alexanderhof ****. Come funziona il tutto? Al check-in si prenota l’orario per la consegna della cena che vi arriverà puntuale in uno splendido cestino da picnic con tanto di acqua e Prosecco!

Un'esperienza da sogno, ho visto il sole sparire dietro ai monti, la notte accendersi di mille lucciole e...un piccolo Bamby! Bello il fatto che la casetta disponga di grandi vetrate...così non vi perderete nemmeno un secondo di questo meraviglioso spettacolo.

  1. Passeggiata Slow Trail Zwergsee

Diciamolo forte e chiaro. Per pulirsi la coscienza dal troppo cibo e dall’ozio bisogna infilarsi le scarpe da ginnastica e macinare qualche chilometro immersi nella natura. No, non voglio proporvi dei sentieri troppo impegnativi. Tranquilli. La passeggiata che vi consiglio è semplicissima, tre chilometri e mezzo tutti pianeggianti (ci sono solo una piccola salita ed una discesa di max 15 metri); qui si alterneranno boschi incantati dove raccogliere succosi mirtilli e scorci panoramici mozzafiato. Lungo il percorso incrocerete inoltre due laghetti 🙂

  1. Aperitivo e...

Per concludere, immancabile il consiglio per l’aperitivo. Da brava italiana mi è impossibile rinunciare a questo momento sociale tanto amato da tutti noi! Vi segnalo due posticini dove mi sono realmente trovata molto bene; uno è il Bar KAP4613, una piattaforma sul lago a forma di piramide dove in ogni stagione troverete un gran numero di persone, perché è veramente un punto di ritrovo per tutti, turisti compresi.

E poi c'è Villa Verdin, storica dimora del 1894 che si affaccia sul lago; un luogo adatto a TUTTE le coppie (Lonely Planet la codifica infatti come gay-friendly). Clima informale e arredamento rétro. A Villa Verdin potrete non solo pernottare, ma pure assaporare la cucina del ristorante del suo beach club. Preparatevi perché sarà un'esperienza fantastica!

Bene, io passo e chiudo. Al prossimo viaggio amici 🙂

L'articolo si trova in: 

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Lesachtal: alla scoperta della valle più “slow” del mondo

In Carinzia tra pittoreschi panorami e golose leccornie
Qui si arriva senza autostrada austriaca, senza vignetta e scavallando le Alpi Carniche da Forni Avoltri. Due ore e quaranta…
Scopri altro

Albergo Diffuso Le Marmote

Paluzza - Carnia FVG
Per prenotazioni di minimo due notti -10%
Scopri altro

Parigi: tra le novità di Maison&Object e il vintage del marché aux puces

Parigi offre sempre nuovi spunti, anche nei “vecchi” oggetti del mercatino delle pulci
Come ogni anno è giunto puntuale l'appuntamento con Maison&Object, la fiera dell'arredamento e dell'oggettistica di Parigi. Ed io, come ogni…
Scopri altro

Un paradiso chiamato Dolenjska

Viaggio alla scoperta della Bassa Carniola!
È passato quasi un anno dall’ultima volta che ho poggiato i miei piedini sui verdi prati della Slovenia e mai…
Scopri altro