Burger Buns

Ragazzi! Chi di voi vuole provare a preparare a casa i BURGER BUNS più buoni di sempre??

Ricetta dei super gitani di A gipsy in the Kitchen che hanno avuto il piacere di condividerla col mondo!

Sono partita un pò sconfortata… “E sicuramente non mi verranno morbidi” e “Li cucinerò troppo”  e…e…e…e! E niente! I panini più buoni di sempre! Tanto da sentirmi dire dal mio coinquilino:- “Bene,nemmeno in paninoteca serve andarci più!”

Seguite bene i passaggi e fidatevi…verranno pazzeschi!

INGREDIENTI PER 6 BUNS

Per il roux iniziale:

60 gr latte

27 gr acqua

20 gr farina manitoba

 

Per il lievitino:

120 gr latte intero

9 gr lievito istantaneo o 30 gr lievito birra fresco

 

Per l’impasto finale:

320 gr farina manitoba

35 gr zucchero

7 gr sale

1 uovo e 1 tuorlo

42 gr burro morbido

Per iniziare mettete in un pentolino la farina manitoba per il roux, e mescolando con una frusta aggiungete latte e acqua, togliendo bene i grumi. A fuoco basso sempre mescolando aspettate che si addensi. Una volta pronto il roux tenetelo da parte.

Ora prendete una ciotolina e versate dentro il latte a 35° e il lievito, secco o fresco che sia e mescolate bene per farlo sciogliere.

Se avete usato quello secco lasciate riposare 8 minuti, altrimenti potete procedere subito versando nella ciotola della planetaria la farina, lo zucchero ed il sale e subito il latte con il lievito di birra fresco sciolto. Mescolate a velocità bassa.

In tante mi chiedono “E se non ho la planetaria?” e io rispondo che tutto è fattibile, con un po’ di tempo e fatica in più per incordare a mano l’impasto!

Dopo circa due minuti aggiungete all’impasto anche il roux, facendo girare sempre a velocità moderata con il gancio.

Ora è arrivato il momento di aggiungere l’uovo e il tuorlo. Aumentate leggermente la velocità e poco alla volta inserite anche pezzetti di burro morbido. Lasciate impastare per 10 minuti.

Se risulterà troppo morbido e appiccicoso aggiungete 1 o 2 cucchiai di farina, finchè si staccherà facilmente dalle pareti della ciotola.

Una volta incordato, formate una palla, coprite con un panno umido e lasciatelo riposare in forno con solo la luce accesa (25-28°) per 1 ora e mezza.

Trascorso il tempo richiesto infarinate leggermente un ripiano di lavoro, capovolgete l’impasto e dividetelo in 6 pezzi da 100 gr l’uno, pesateli…non fate i furbetti!

E’ arrivato il momento della pirlatura! No non è una parolaccia, è il movimento che si fa con le mani per arrotondare i lievitati e portare la chiusura alla base della pagnotta.

Sono sicura che troverete qualche bel video tutorial!

Ora che sono belli tondi, disponeteli ben distanti l’uno dall’altro su una teglia foderata di carta da forno, copriteli con un panno e lasciateli lievitare ancora un’oretta sempre alla temperatura di prima.

E’ arrivato il momento di accendere il forno a 190° statico e di spennellare i vostri buns leggermente con 1 uovo sbattuto mescolato ad un goccino di latte.

Via a cuocersi per 16-18 minuti! Se vedete che iniziano a colorarsi troppo copriteli con un foglio di carta stagnola.

Che dire…il profumo e la morbidezza vi conquisteranno!

Se poi decidete di farcirli con un hamburger di chianina a cottura media, delle cipolle rosse caramellate, una fettina di montasio, della maionese con una puntina di senape e della valeriana…che dire…vi innamorerete!

Fatemi sapere! Buoni buns a tutti!

Silvia Policardi

Commenta