Voglia di staccare? Sicilia!!!

Imprevedibile come sempre

Sono all’aeroporto di rientro a casa, entusiasta a tal punto dell’esperienza appena vissuta che non vedo l’ora di condividerla con voi… e così in attesa del volo mi metto subito a scrivere!

Tutto è nato per caso, in un noioso pomeriggio di pioggia. Sopraffatta da un’irrefrenabile voglia di partire, accendo il pc e, in cerca d’ispirazione, guardo siti di viaggi e vacanze last minute. Su Lookals, un marketplace per il turismo in Italia e nel mondo, trovo proprio quello che stavo cercando… un paradiso in cui rilassami.

Detto fatto! Due giorni dopo sono in viaggio. Destinazione? Un’isola del Sud, al caldo. Ma no, non vado in Spagna e nemmeno in Grecia. Vado in Sicilia!

Di solito non amo tour organizzati, mi piace viaggiare da sola, essere indipendente e assaporare la libertà di fare quello che mi passa per la testa. Questa volta, però, ho voluto provare l’esperienza di un viaggio organizzato con tappe ben definite. Ho scelto di lasciarmi guidare, un modo per tenere lontana ogni forma di stress. Quattro giorni tra vivai, aziende agricole, trekking e bike immersa in una Sicilia “nascosta”, alla scoperta di luoghi ancora poco conosciuti. Il tutto in provincia di Ragusa.

Prima tappa il Vivaio del Valentino. È un’ex masseria di 10.000 metri quadrati, nata 25 anni fa dal nulla e gestita a conduzione familiare. Ospita una quantità di piante grasse inimmaginabili, dai piccoli esemplari nella nursery  ai “cuscini della suocera”, tra i primi a prendere posto nel vivaio e quindi più che maggiorenni ormai!

sicilia_05

sicilia_02

sicilia_06

sicilia_10

sicilia_08

sicilia_09

Accanto al vivaio c’è la masseria, ritornata in auge grazie a un b&b da CA-PO-GI- RO! Poche stanze completamente ristrutturate con materiali di recupero e mobilio di eccezionale gusto. C’è anche un angolo wellness con piscina all’aperto per le assolate giornate estive.

I padroni di casa sono anche produttori di olio, marmellate e altre cibarie tipiche della zona. Il Vivaio del Valentino mi ha proprio conquistata!

sicilia_07

sicilia_12

sicilia_13

sicilia_15

sicilia_19

sicilia_16

sicilia_18

sicilia_14

sicilia_17

Dopo alcune piacevoli ore trascorse in azienda è il momento di un’escursione in mountain bike. Mai e poi mai avrei pensato di divertirmi a tal punto da chiedere a Davide (la nostra “guida”): “Ma come, è già finito?” Come i bambini sulle giostre avrei voluto continuare per ore e ore! Dalla riserva naturale di Randello, passando per Punta Braccetto, alla spiaggia di Punta Secca abbiamo attraversato posti incantati. Scogliere immerse nella natura incontaminata, un’esplosione di colori, un abbraccio di emozioni! L’azzurro graduato del mare che s’immerge nel celeste del cielo terso; le spiagge di sabbia bianca che si alternano alle rocce rossastre delle coste; una moquette morbida di color verde in cui spiccano qua e là piante grasse con fiori fuxia. Il profumo del timo calpestato dalle ruote è inebriante. Difficile rendere con le parole la sensazione di bellezza che i miei sensi captano…

sicilia_30

sicilia_21

sicilia_22

sicilia_23

sicilia_24

sicilia_25

sicilia_26

sicilia_27

sicilia_28

sicilia_29

sicilia_31

sicilia_32

sicilia_33

sicilia_34

E mentre la mia mente si perde… c’è qualcosa che mi riporta alla realtà! L’annuncio di un volo in partenza…. Mamma mia, ma è tardissimo… speriamo non sia il mio (dato che non l’ho sentito!)… Chiudo e scappo, mi dispiace lasciarvi così, ma ora devo proprio andare… vi lascio con la promessa che a casa scriverò ancora del mio viaggio. Quindi, continuate a seguirmi!

sicilia_03

sicilia_04

 

 

Commenta