19 Maggio 2016

Cucina francese a Rovigno: Wine Vault.

Alla scoperta di sapori unici …

Dal racconto della mia incantevole sosta all’Hotel Monte Mulini vi ho lasciati con il fiato sospeso per alcuni giorni… volevo, infatti, come anticipato nel precedente articolo, soffermarmi sulla ristorazione, dedicando il meritato spazio alla mia esperienza gastronomica di classe.

Il fantastico soggiorno a Rovigno sì è concluso nel migliore dei modi: nella moderna cantina del ristorante dell’albergo, il prestigioso ed esclusivo Wine Vault!

Miss_Claire_Wine_Vault-1023

La cantina conta una ricca offerta enologica, con più di 400 etichette da tutto il mondo, ben presentate dal Sommelier Filip Savic, che ha saputo guidarmi durante la cena con un accompagnamento di 10 calici di vino.

Miss_Claire_Wine_Vault-1038

Miss_Claire_Wine_Vault-1018

Al mio arrivo uno staff ben assortito mi accoglie per una degustazione di olii e vini delle terre croate, ed un simpatico quanto estroverso personaggio, con un perfetto accento britannico, viene a darmi il benvenuto. E’ Andrew Gaskin, Cluster Executive Chef, di origini londinesi!

Questo mix di cucina francese, creata da uno chef inglese, e sublimata da vini locali, davvero mi incuriosisce! 🙂

Miss_Claire_Wine_Vault-1020

Lo Chef, energia ed entusiasmo allo stato puro, mi accompagna per mano per le “secrete” del ristorante, conducendomi ad una sala dove un imponente tavolo ed un pesante drappo simulano un palcoscenico. Andrew alza il sipario e lo spettacolo inizia! Davanti a me c’è una platea di cuochi impegnati ai fornelli; sono alla tavola dello chef, la cosiddetta “Chef Table”, con l’opportunità di poter cenare gustando uno show cooking privato alla scoperta di cosa succede dietro le quinte di una grande cucina! Purtroppo oggi la performance è riservata a 5 persone, altrimenti non me ne sarei mai andata!

Attraversata la cucina arrivo al caveau, dove vengono custoditi pregiati champagne francesi e bottiglie da tutto il mondo ( il mio fotografo richiede di rimanere chiuso dentro per un bel po’ di tempo!). 🙂

Miss_Claire_Wine_Vault-1021

Che team speciale c’è in cucina, un gruppo di ragazzi giovanissimi, tanto che l’Executive Chef del ristorante, Teo  Ivanišević, ha solo 25 anni ed è uno tra i cuochi croati più giovani a lavorare in un ristorante d’eccellenza!

Miss_Claire_Wine_Vault-1022

Finalmente è arrivato il momento di accomodarci a tavola, è l’ora del tramonto e sulla baia i gabbiani volano radenti a pelo d’acqua.

Ma che splendida location, mi sento realmente fortunata a esser qui, coccolata dal profumo del mare e dalla brezza marina.

Ad apertura delle cena, ecco arrivare un piccolo bicchierino che mi spiegano essere una “pozione” per pulire il palato e stuzzicare l’appetito: un gel di miele e fiori con un tè verde di ginger, finocchio e menta…  Cin Cin si incomincia!

Miss_Claire_Wine_Vault-1000

Miss_Claire_Wine_Vault-1001

Ad aprire la cena un profumo francese, un foie gras con marmellata di fichi, veramente prelibato, seguito da un carpaccio crudo di dentice, con arancia secca ed emulsione di mele, ginger e limone. Un piatto perfetto per le calde sere d’estate!

Miss_Claire_Wine_Vault-1003

Miss_Claire_Wine_Vault-1004

Il pane è ben disposto nei cestini, con una ricca scelta e il servizio prevede che una ragazza proponga continuamente la selezione di pane caldo e croccante durante la cena.

Il vino in abbinamento è un tripudio di etichette croate, dal Rosè Cuvèe del 2014 di Krauthaker all’uvaggio di Chardonay e Malvasia di Dobra Vac, al Plavac Murvica di  Bakovic con la sua esplosione di tanini, al Merlot Boutique 2011 di Korlat a chiusura pasto.

Ma ritornando ai nostri piatti ecco arrivare una zuppetta che sprigiona le più ampie sensazioni di mare composta da soli tre pesci ma di una bontà incredibile: scampi, granseola e coda di rospo, con una spuma di cognac (ecco il richiamo alla Francia).

Miss_Claire_Wine_Vault-1032

Come spesso mi accade di commentare “Le cose più semplici spesso sono le più buone!

Ed ecco come è proseguita la mia cena speciale :

Un branzino con crema di patate e ragù di nero di seppia e granatina di mela e spinaci

Un branzino con crema di patate e ragù di nero di seppia e granatina di mela e spinaci

Carne Argentina con crema nera di cioccolata e una fusione di sapori aromatizzati con curry e curcuma

Carne Argentina con crema nera di cioccolata e una fusione di sapori aromatizzati con curry e curcuma

Ora è arrivato il tempo del dessert e qui vorrei spezzare una lancia a favore della Pastry Chef  Kristina Jehnić , una giovane ragazza dalle mani d’oro, perché vi assicuro che il dolce era veramente pazzesco: una palla di cioccolato bianco, servita con lamponi freschi e foglie d’oro. La presentazione prevedeva che versando del cioccolato scuro fuso sopra, il guscio di cioccolato bianco si sciogliesse svelando al suo interno una mousse di cioccolato al latte e fragole fresche.

Ma non è finta qui … il componente del piatto che ha dato una grinta in più è stata una cremina di cardamomo che non potete nemmeno immaginare come stava con questi sapori!

Processed with MOLDIV

Insomma che dire, la cena è stata una vera rivelazione! I sapori del mediterraneo mescolati con la cucina francese e l’esperienza di Andrew, hanno portato alla creazione di ricette incredibili e da  provare!

Photo Andrea Zangrando

Miss_Claire_Wine_Vault-1033

Miss_Claire_Wine_Vault-1014

Miss_Claire_Wine_Vault-1036

Miss_Claire_Wine_Vault-1037

 

L'articolo si trova in: 

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Cosa fare nei weekend autunnali? Terme Rogner Bad Blumau.

Una fusione tra architettura, natura e acqua vulcanica della Stiria.
Le giornate si accorciano, l'estate è quasi volta al termine e nonostante il caldo afoso di questi giorni penso già…
Scopri altro

Meravigliosa Zara: dieci cose da scoprire tra città e territorio

Natura, cibo eccellente, escursioni in barca e molto altro ancora!
Come promesso ecco l’articolo sul mio soggiorno a Zara in occasione delle premiazioni per la Penna d’Oro (qui il LINK…
Scopri altro

Salame all'aceto

Un must del Friuli Venezia Giulia
Inizia la stagione fredda e quindi via ai piatti più consistenti e goderecci! E nella nostra regione ne abbiamo parecchi!…
Scopri altro

Italian Fable: Dall’Italia a Trieste al Mondo.

La start-up triestina che offre prelibatezze nelle sue Surprise Food Box
Qualche mese fa, passeggiando sul carso triestino, incontro una mia amica di vecchia data Paola Fonda, che mi racconta di…
Scopri altro