Dieci musei di Trieste da non perdere

Dall’Orto Botanico all’Immaginario Scientifico, ecco quali ho scelto per voi!

Sembra incredibile, eppure…non ho mai dedicato un articolo ai musei della mia città! Me ne sono resa conto qualche giorno fa passeggiando per le vie del centro. Insomma, detto fatto. Ecco qui per voi un piccolo vademecum nel quale ne ho raccolti dieci a mia discrezione. Siete curiosi? Buona lettura 🙂

 

  1. Civico Museo di Storia Naturale

 

La sua fondazione risale al 17 agosto del lontano 1846 per volontà del commerciante svizzero Enrico Koch, ma solo nel 1852 i curatori presero la decisione di cedere al comune di Trieste le collezioni custodite: il museo di storia naturale divenne così civico museo. Per secoli la sua sede storica fu Palazzo Biserini (piazza Hortis); nel 2010 il trasferimento in via dei Tominz 4.

Quattro milioni di reperti e tre pezzi unici; lo squalo Carlotta, il più grande squalo carnivoro conservato al mondo (!), il dinosauro Antonio (è il più grande e il più completo conservato in tutta Europa) e la mandibola di Lonche (primo esempio di otturazione dentale della storia dell’uomo).

Qui troverete vaste collezioni di botanica, zoologia, mineralogia, geologia e paleontologia.

http://www.museostorianaturaletrieste.it/

 

  1. Civico Orto Botanico

 

Di proprietà del Comune di Trieste, il Civico Orto Botanico fa parte dei Civici Musei Scientifici; ad esso è associata la riserva naturale del bosco Biasoletto e del Farneto. L’esposizione offerta comprende diverse collezioni di piante suddivise in varie zone a scopo didattico e ricreativo.

L’Orto Botanico si occupa inoltre della conservazione, coltivazione e riproduzione di piante officinali, tessili, alimentari, acquatiche e palustri, cactacee, flora spontanea del Carso e molto altro (non ce la faccio davvero ad elencare tutto). Lo sapete che l’orto è l’habitat perfetto per diverse specie di animali e che potrete osservare, grazie ad alcune telecamere collocate nel giardino, uccelli e altri animaletti che lo popolano?

http://www.ortobotanicotrieste.it/

 

  1. Museo Revoltella

 

Questo stupendo museo, una galleria d’arte moderna, si trova nel cuore di Trieste a due passi dal mare e fu fondato nel 1872 per volontà del barone Pasquale Revoltella. Vi snocciolo un paio di numeri, che dite? Questa perla cittadina conta circa 4mila metri quadrati di esposizione e trecentocinquanta opere di pittura e scultura ben distribuite su sei piani; il museo ha inoltre recuperato la dimora storica del suo fondatore con tanto di arredi e vecchie collezioni.

A spasso tra le sue sale ammirerete, tra le altre, opere di Fattori, De Nittis, von Stuck, Sironi, Carrà, de Chirico e di alcuni degli artisti della Regione degli ultimi cinquant’anni.

http://www.museorevoltella.it/

 

  1. Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl

 

Se vi chiedessi dov’è ospitato sapreste rispondermi? Ebbene sì, il Civico Museo Teatrale Carlo Schmidl occupa gli spazi del magnifico palazzo Gopcevich di via Giacchino Rossini. Locandine, manifesti, costumi e gioielli di scena, foto, dipinti, strumenti musicali e manoscritti vi racconteranno la storia del teatro e della musica a Trieste dal Settecento ai giorni nostri.

Il museo custodisce inoltre l’archivio personale del registra triestino Giorgio Strehler.

http://www.museoschmidl.it/

 

  1. Museo della Bora

 

Mentre scrivo questo pezzo sta soffiando proprio lei. La Bora! E al vento più celebre di Trieste è dedicato uno spazio inaugurato nel 2004 in via Belpoggio numero 9. Cos’è il museo della Bora? Innanzitutto è un museo in fieri, in progress. Qui troverete parecchia documentazione sul vento e potrete ammirare materiali multimediali e…curiosità eoliche tutte triestine (non vi dico altro, se non ci siete mai stati fateci un salto. Vi divertirete!).

https://www.museobora.org/

 

  1. Immaginario Scientifico

 

Non vorrei rendere l’articolo un pot-pourri di notizie troppo variegate…ma la scelta museale della mia città è veramente ampia. E non posso non inserire l’Immaginario Scientifico nella mia selezione! Nell’affascinante cornice della baia di Grignano ha sede questo museo di nuova generazione, per così definirlo. Si tratta di un museo della scienza interattivo e sperimentale nato con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica e tecnologica…in maniera non convenzionale!

Percorsi, mostre, attività anche per i più piccoli e per le scuole, laboratori interattivi e molto altro ancora. Avvicinarsi alla scienza non è mai stata così divertente, credetemi.

https://www.immaginarioscientifico.it/

Trieste, 21 giugno 2014. Festa per il 15° anniversario dell’Immaginario Scientifico. Ph MassimoGoina.com

 

  1. Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa

 

Penso sia superfluo dirvi che questa esposizione occupa un’ala dello storico (e stupendo) Palazzo delle Poste di Trieste. Qui potrete ripercorrere l’evoluzione del sevizio postale dalla metà dell’Ottocento ai giorni nostri.

https://www.turismofvg.it/Musei/Museo-postale-e-telegrafico-della-Mitteleuropa

Museo postale e telegrafico della Mitteleuropa, Palazzo delle Poste – Trieste 22/03/2017

 

  1. Museo Storico e il Parco del Castello di Miramare

 

Dimenticarmi di Miramare io? Non scherziamo! Aperto tutto l’anno tranne a Natale e Capodanno, è uno dei musei più visitati d’Italia. Il Castello, qui non vi dico certamente nulla di nuovo, è la residenza voluta dall’arciduca Ferdinando Massimiliano d’Asburgo che qui volle dimorare con la sua consorte, la principessa Carlotta del Belgio. Il giardino che lo circonda, ricco di pregiate specie botaniche, con 830mila ingressi nel 2018 si è collocato al terzo posto nella classifica dei luoghi di cultura più frequentati del Bel Paese.

http://www.miramare.beniculturali.it/

 

  1. Castello di San Giusto

 

Uno dei simboli della città, il Castello di San Giusto si trova sull’omonimo colle di Trieste. Il museo è ospitato negli ambienti della Casa del Capitano e offre ai visitatori la possibilità di ammirare la cappella di San Giorgio, costruita in epoca tardogotica, la Sala Veneta e una ricca collezione di armi risalenti tra il XII e il XIX secolo. Nel Bastione Lalio è ospitato inoltre il Lapidario Tergestino.

http://www.castellodisangiustotrieste.it/

 

  1. Civico Museo Sartorio

 

Ospitato nella villa settecentesca della famiglia Sartorio, conserva tra le altre cose arredi originali ottocenteschi, preziose ceramiche, pregiate collezioni d’arte (quadri, gioielli, tessuti e argenti) e una raccolta di disegni del Tiepolo. Nei suoi sotterranei si trovano inoltre i resti di una domus romana del I secolo dopo Cristo.

La quadreria, ospitata nei locali delle scuderie della dimora, comprende una ricchissima selezione di dipinti (sono oltre mille) appartenenti alle collezioni dei Civici Musei di Storia e Arte. La parte un tempo adibita a deposito di carrozze ospita invece circa seicento sculture del diciannovesimo-ventesimo secolo.

http://museosartoriotrieste.it/

 

E voi? Li avete visitati tutti? Questa è solo una mia personale selezione, sia chiaro…ma sto già preparando la seconda parte con tutti i musei che qui non ho inserito 🙂

 

Commenta