9 Marzo 2024

A Gradisca d’Isonzo per un weekend tra relax e gusto

Amicizia, Spa e delizie culinarie all’Hotel Franz

Siamo a Gradisca d’Isonzo, uno dei Borghi più belli d’Italia e punto perfetto da cui raggiungere agilmente Trieste, il Collio, Grado e la Slovenia. Tutto a portata di mano.

I più ricorderanno che nel 2020 ve ne avevo già parlato in occasione del mio soggiorno all’Hotel Trieste. Io ho ancora impressi nella mente la meravigliosa suite con Spa e un delizioso aperitivo sul tetto a mollo nell’idromassaggio. Chi mi segue da più tempo ricorderà invece che nel lontano 2015 avevo inserito questa meta tra i mercatini della domenica. Se avete la memoria breve, fate clic qui per leggere il mio vecchio racconto.

Ma arriviamo ai giorni nostri e non perdiamoci in chiacchiere. Alessandra e Marlene, proprietarie da generazioni dell’Hotel Trieste, un anno fa si sono lanciate in una nuovissima avventura imprenditoriale, rilevando l’Hotel Franz, un vero gioiello di ospitalità.

La struttura dispone di varie tipologie di camera, dall’Economy alla suite Wellness Room Infrared Sauna, spaziosa e dotata di un’ampia doccia con effetto pioggia, cascata d’acqua, nebulizzazione e cromoterapia. Il plus? Una cabina con sauna privata ad infrarossi per due persone. Insomma, una vera chicca.

Sì, ma tranquilli, perché optando per la prima tipologia di camera non dovrete rinunciare al benessere della Spa privata! Eh sì, perché qui troverete ad attendervi sauna finlandese, bagno turco, idromassaggio, docce emozionali, sala relax con cuffie e sound zen, brocche d’acqua aromatizzata, tisane e una ricca scelta di succhi di frutta. Direi che è il luogo perfetto per scappare dalla quotidianità.

È possibile prenotare per minimo di due persone a un massimo di sei (due ore al costo di 30 euro a persona o in versione esclusiva, private a 120 euro). Un’idea bellissima da condividere con la propria dolce metà o in compagnia. Io l’ho vissuta con i miei cinque amici storici e compagni d’avventura, ed è stato un momento di benessere impagabile. Ci siamo letteralmente sentiti trasportare in un’altra dimensione…pur essendo a pochissimi chilometri da casa. Pazzesco.

Gli spazi comuni dell’Hotel Franz sono moderni e curati; nella stagione estiva il giardino ospita una piscina all’aperto perfetta per rinfrescarsi dalla calura e location incantevole per una cena a bordo vasca. Super.

Ma non siamo in estate, ergo ho dovuto optare per una cenetta al chiuso al ristorante dell’hotel, il Meja, un bistrot (aperto a tutti) dove la cucina del giovanissimo chef Manuel (classe 2000) ci ha piacevolmente sorpresi con una selezione di piatti particolari e buonissimi. A soli ventiquattro anni Manuel vanta molte esperienze in cucine stellate anche della Regione: qui al Meja è lui il capo brigata, alla guida di una squadra di giovani. La proposta, come dicevo, è variopinta e accoglie anche il pesce povero, mettendo d’accordo tutti i palati: dalla carne alla selvaggina, dai piatti vegetariani a quelli della tradizione, qui potrete davvero trovare un po’ di tutto…

Noi abbiamo testato il menu degustazione: sette portate al costo di cinquanta euro (con venti euro in più potrete avere anche l’abbinamento vini). Che dite, vi descrivo velocemente cosa abbiamo azzannato?

Un saluto della cucina con chips di riso e tartare di gambero rosso, cefalo scottato e vinaigrette di clementine, arancia e melissa. Abbiamo proseguito con un’ottima battuta di pezzata rossa al tè rosso, mela e cren, e ancora una pappardella con cavolfiore, senape e tamarindo. Da capogiro. Per secondo un dentice con spinaci e salsa al rabarbaro (nota di apprezzamento: ad un mio amico per nulla amante del pesce è stato servito un finocchio glassato con spuma di mele. Delizioso). In chiusura un pre dessert con spuma di yogurt, susine e polvere di karkadè…e il gran finale, il dolce vero e proprio, una mousse di cioccolato bianco, lavanda e meringa di liquirizia. Che viaggio incredibile J

Vi dico subito che ovviamente il ristorante non offre solo il menu degustazione! Potrete infatti scegliere alla carta tra tante proposte per tutti i gusti.

E se la cena è stata perfetta, nulla da dire sulla colazione. Al mio risveglio ho trovato ad attendermi una vasta selezione di formaggi, companatici, uova, pancetta e via via verso i dolci fatti rigorosamente dalla cucina (come il pane) e una ricca selezione di tè e tisane. Ineccepibile.

Insomma, per convincervi, se non ci fossi già riuscita, ecco l’asso nella manica (valido fino a fine maggio 2024). Rullo di tamburi per uno specialissimo “Mi Manda MissClaire”. Per non costringervi ad una scelta ben precisa non abbiamo volutamente creato un pacchetto fisso: siete infatti liberi di utilizzarlo come più vi aggrada, dalla tipologia della camera alla compagnia (se in coppia o con amici), fino ad arrivare al menu alla carta o degustazione. E se volete provare solo il ristorante, nessun problema: il -10% è valido anche per voi.

Buona Gradisca d’Isonzo!

Chiara

Ph. Michele Grimaz

L'articolo si trova in: 

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

La magia di una Suite con Spa privata a Gradisca d’Isonzo

Un piacevole fine settimana in Friuli Venezia Giulia
Piccola premessa. Siamo qui, appesi ad un filo che oscilla tra paura e insicurezza, bombardati da notizie non rassicuranti: siamo…
Scopri altro

Trattlers Hof Chalet: un weekend di lusso in Carinzia

Una coccola per la mente e per il cuore tra le montagne
Oggi vi porto nella splendida e vicina Carinzia, a scoprire un luogo magico sorto da pochi mesi nel cuore di…
Scopri altro

Stiria per la famiglia

Una meta che veste tutte le età
Se mi seguite su Instagram e Facebook non vi sarete persi le mie ultime avventure in Stiria. Ci sono stata…
Scopri altro

Bad Kleinkirchheim: l’imbarazzo della scelta per le terme

St. Kathrein o Römerbad? Dipende da cosa state cercando!
Lo sapevate che Bad è meta di pellegrinaggio per la salute sin dal tempi del Medioevo? Le acque termali sorgono…
Scopri altro