11 Gennaio 2016

Villa Mirasasso dal 1848 orto botanico, serra e parco

Un piccolo angolo di paradiso a Sežana in Slovenia

Emozionata e piena di entusiasmo per la scoperta appena fatta, non vedo l’ora di raccontarvi quello che i miei occhi hanno visto oggi. Ho scovato, a pochi chilometri da casa mia, una piccola Schönbrunn, di cui ignoravo l’esistenza. È la Villa Mirasasso la cui serra di palme, formata da una cupola centrale di vetro e due navate laterali che ospitano piante esotiche provenienti da tutto il mondo, ricorda proprio il giardino di Vienna.

villamirasasso_20

villamirasasso_32

villamirasasso_34

villamirasasso_01

villamirasasso_02

villamirasasso_31

villamirasasso_30

La villa è stata costruita nel 1848 da una famiglia di origine greca, ma di adozione triestina, nell’epoca in cui i nobili usavano il Carso come seconda residenza per la villeggiatura. Fu Giovanni Scaramangà di Hiccolo  Cavaliere che decise di erigere la Villa di Mirasasso (ammirare i sassi) per contrastare la bellezza del Castello triestino di Miramare (ammirare il mare).

La passione per la botanica lo portò a comprare i terreni adiacenti per costruire quello che divenne un magnifico giardino all’italiana. Commerciante, Giovanni, portò in questo luogo incantato semi dal Mediterraneo e dall’America del Nord, alberi di latifoglie dal Giappone e conifere dall’Asia e dall’Europa.

Sono numerose le meraviglie che si possono ammirare nel parco: dai decori rinascimentali ai cedri secolari, da uno stagno con i pesci al simmetrico giardino dalla forma ben definita.

villamirasasso_29

villamirasasso_23

villamirasasso_25

villamirasasso_24

La famiglia Scaramangà rimase proprietaria della villa fino al 1948. Poi con la nazionalizzazione si susseguirono diversi proprietari e gestori fino a quando nel 1957 il Comune di Sežana ne divenne proprietario.

Con 170 specie vegetali e oltre 700 piante che si estendono per più di un ettaro, l’orto botanico è considerato al livello nazionale un patrimonio naturalistico e architettonico di grande valore.

villamirasasso_03

villamirasasso_04

villamirasasso_05

villamirasasso_19

villamirasasso_17

villamirasasso_16

villamirasasso_15

villamirasasso_14

villamirasasso_13

villamirasasso_12

villamirasasso_09

villamirasasso_08

villamirasasso_06

villamirasasso_11

villamirasasso_26

villamirasasso_27

villamirasasso_28

Villa Mirasasso è aperta al pubblico tutti i giorni feriali dalle 7 alle 15 ed è gratuito.

La cosa più incredibile, fondamentale da sapere, è che chiunque volesse usare gli spazi verdi per un evento (un matrimonio, un ricevimento) può farlo: le porte del giardino sono aperte per ospitare momenti da non dimenticare (ed ad un prezzo veramente COMPETITIVO).

Quindi, se state programmando un evento speciale in primavera e siete alla ricerca di una location indimenticabile, questo è il momento giusto per prenotare la villa di Mirasasso, un piccolo angolo di paradiso a vostra disposizione. Io sto già pensando a cosa festeggiare!

villamirasasso_04

villamirasasso_21

 

 

 

L'articolo si trova in: 

Condividi l'articolo

Ti potrebbe interessare anche:

Pogača: la focaccia della tradizione slovena

Pronta per la vostra Pasqua
Oggi vi faccio scoprire un pane particolarmente fragrante e profumato appartenente alla tradizione slovena: la Pogača. L’ho assaggiato per la…
Scopri altro

Špacapanova hiša, IL ristorante di Komen in Slovenia

Tradizione, territorio e buon gusto
Ci troviamo a soli 20 minuti da Trieste e il confine che vi consiglio di passare è quello di Monrupino;…
Scopri altro

KAAITA e la sua produzione green.

Borse che durano per sempre…
Oggi vorrei presentarvi Alenka Repič, fondatrice e direttore creativo del  brand sloveno KAAITA. Mi sono innamorata di questo marchio di…
Scopri altro

Kugelhupf

Dalla nostra vicina Austria, una delle merende più buone
Questo dolce, amato in passato anche dall'Imperatore  Francesco Giuseppe,è  un classico della tradizione austriaca. Si narrano diverse leggende sulla sua…
Scopri altro