Vienna. A spasso nella capitale (2/2)

Tra caffè, carrozze e tanti giovani

Dalla principesca dimora del Castello del Belvedere riprende il nostro tour alla scoperta di questa fantastica città. Molto da vedere e poco tempo a disposizione. Come unire le due cose? Ma con una fantastica passeggiata in carrozza, degna di una famiglia reale asburgica. Attraversando le vie del centro osserviamo con il naso all’insù tutto lo splendore e lo sfarzo architettonico che questa capitale esprime!

Ecco cosa abbiamo visto…

vienna_02

vienna_03

vienna_04

vienna_05

vienna_07

vienna_08

vienna_09

vienna_10

vienna_11

vienna_23

Dopo tanto gironzolare stanchi e affaticati, mia sorella, amante del Libery, ci porta in un posto molto caratteristico, nascosto in una piccola via del centro. Si tratta del Loos American Bar, un luogo che dal 1908 ha tenuto inalterato il suo aspetto; entrando si assapora ancora quel gusto raffinato di un tempo.

vienna_20

vienna_15

vienna_21

Ovviamente non può mancare la tappa al celebre Cafe Sacher, con relativo negozio.

vienna_12

vienna_13

Ma dato che tutto ciò che è troppo commerciale dopo un po’ mi agita, per la sosta caffè e pasticcini abbiamo optato per Gerstner, un posticino delizioso e curato e che dal 1847 offre a viennesi e non ogni ben di Dio.

vienna_25

vienna_26

vienna_27

vienna_28

vienna_31

vienna_32

vienna_33

Mentre io e mia sorella ci gustiamo un ottimo caffè, mio marito e mio figlio vanno a visitare l’Heeresgeschichtliches Museum (Museo di Storia Militare). Spariscono per quattro ore e ritornano pieni di entusiasmo: “Tre euro per visitare il miglior museo che io abbia mai visto; il più antico e più grande museo di storia militare del mondo!” è il commento di mio marito. Da grande appassionato di storia ci ha subito mostrato una carrellata di fotografie che ritraevano la scena dell’assassinio di Francesco Ferdinando e i “vari reperti raccolti”. C’erano anche l’automobile su cui l’arciduca e la moglie furono assassinati a Sarajevo e l’uniforme che lui indossava.

L’ultima volta che ho visto mio marito così emozionato è stato il giorno in cui è nato Giovanni… Quindi se anche voi, come lui, siete appassionati di storia, sono certi che la visita al museo vi renderà felici.

vienna_14

vienna_19

vienna_22

vienna_17

vienna_16

vienna_29

In serata la guida (mia sorella) ci ha portati a visitare un posto incredibile: MQ, il Museums Quartier, uno dei dieci complessi dedicati all’arte più grandi del mondo. Situato nel distretto di Neubau, occupa un’area di 60.000 m² e contiene al suo interno edifici barocchi e di architettura moderna.

Di sera il complesso si riempie di giovani, che trascorrono il tempo chiacchierando insieme e in armonia.

Un altro giorno è terminato e con esso anche la nostra splendida gita.  Pronta per ritornare a casa, porto con me un bellissimo ricordo di Vienna, dell’Impero, dei tempi andati, degli abiti, dei valzer e delle feste reali… e mi lascio cullare da un po’ di nostalgia…

vienna_01

vienna_34

  1. Mi ha piaciuto moltissimo. Tanto raffinata ed interesantissima é la presentazione che imparare quelle cose che non conoscevo mi fanno bene. Grazie.

Commenta