Pier: dalla colazione al dopocena affacciati sul mare di Trieste.

Il Marina San Giusto cambia d’abito e stupisce con nuove gustose proposte.

Due settimane fa ha riaperto le porte con una nuova gestione il ristorante/bar del Marina San Giusto, Yacht Club di Trieste, con il nome di Pier (che in inglese significa molo, banchina).

In questa location mozzafiato, nel centro città, a fianco del Salone degli Incanti, sul molo in mezzo alle barche c’è questo formidabile locale che sono andata a scoprire per voi!

lr_miss_claire_pier-1059

Walter Gustin, proprietario di altri locali particolari e di gran gusto qui a Trieste (Draw, 040SocialFood, Antico Panada ed altri di cui vi avevo già parlato), alcuni mesi fa mi raccontò di questa nuova avventura. Con certezza, sapevo che avrebbe creato un posto magico!

Eccoci qui: alle spalle il centro di Trieste, davanti il mare, un panorama mozzafiato.

Le porte di Pier aprono al mattino dando spazio alle colazioni, con il classico cornetto e cappuccino, e per i più golosi una bella selezione di torte!

lr_miss_claire_pier-1026

lr_miss_claire_pier-1027

La giornata prosegue con i pranzi, con un ricco menù rigorosamente a base pesce, così come a cena: il pesce la fa da padrone e le proposte dello chef sono eccellenti, degne di lode ed attenzione.

Marco Dematè 31 anni, nato a Trento dov’è cresciuto. Finito il liceo scientifico si appassiona di cucina e decide di iscriversi alla Scuola Alberghiera. La sua cucina è passione e “istinto” come la definisce lui, “per far sì che i miei piatti riescano bene, devo cucinare con la fame, in questo modo tutto verrà buono”. Marco da dietro le vetrate della cucina a vista, mi racconta un po’ di se, timidamente e con molta modestia, ma non voglio disturbarlo troppo, lo lascio al suo lavoro, poi vedrete che i piatti vi sapranno descrivere al meglio la sua passione!

lr_miss_claire_pier-1003

Ma ora andiamo a spiare un po’ l’ambiente … entrando l’occhio si posa su un grazioso bancone bar, rivestito di legno su una zona lounge composta da divanetti e tavolini bassi, fatti di corde e dai colori tenui.

lr_miss_claire_pier-1028

lr_miss_claire_pier-1030

lr_miss_claire_pier-1029

lr_miss_claire_pier-1004

Da qui si procede alla sala del ristorante, luminoso ed accogliente, arredato armoniosamente da Walter e sua moglie. Alcune reti fungono da paralumi per le lampade appese a soffitto, mobili di recupero, pareti di legno bianco ed un ambiente fresco e pulito ospita i tavoli della sala.

lr_miss_claire_pier-1031

lr_miss_claire_pier-1034

lr_miss_claire_pier-1033

lr_miss_claire_pier-1022

Poi c’è l’outdoor, che incoronerei come la più bella location in centro a Trieste dove poter mangiare ad un passo dal mare!

Qui seduti sul molo, tra il rollio delle barche, sotto agli ombrelloni si può godere di splendidi scorci della città e di ottimi momenti di relax.

lr_miss_claire_pier-1037

lr_miss_claire_pier-1052

lr_miss_claire_pier-1059

lr_miss_claire_pier-1057

Marco con la sua cucina propone piatti veramente ottimi, dove la tradizione si unisce alla creatività.

Vado a presentarvi il mio assaggio  …

Filetto di triglia di scoglio in crosta di focaccia,battuto di broccoli all’acciuga e spuma di burrata

lr_miss_claire_pier-1011

Trancetto di pesce azzurro con savor di cipolla bianca, cipolla rossa caramellata, cialda di riso soffiato e crema di pinoli tostati

lr_miss_claire_pier-1006

Spaghetti alla chitarra con pesto di basilico e frutta secca, fagiolini e cozze sgusciate

lr_miss_claire_pier-1014

Zuppa di pesce con gnocchetti di pane e alga fritta

lr_miss_claire_pier-1017

Tagliata di tonno laccata al tamari con verdure variopinte

lr_miss_claire_pier-1018

Semifreddo meringato alla fragola e gianduja

lr_miss_claire_pier-1019

Tutto veramente ottimo, dalla presentazione, al sapore, alla cottura. Veramente bravo, Marco!

Ma Pier è molto altro ancora, si perché questo non è che il piano terra, ma salendo al roof garden sul tetto, (aperto dalle 17.00), ecco un altro scenario: angoli di verde con piante aromatiche e limoni, sedie a sdraio, pouf, poltrone e tavolini, tavoli grandi e conviviali, insomma tutto ciò che potrà accogliervi comodamente per uno splendido aperitivo o dopocena.

lr_miss_claire_pier-1066

lr_miss_claire_pier-1050

lr_miss_claire_pier-1046

lr_miss_claire_pier-1051

I cocktail sono speciali, io ho assaporato un Trader Vic’s Mai Tai, ma qui c’è n’è per tutti i gusti!

lr_miss_claire_pier-1000

Due sono le postazioni bar e tra le due, un piccolo spazio dove si preparano degli stuzzichini per l’aperitivo con lo street food : o il fritto misto  di pesce e verdure (4 Euro la vaschetta piccola o 8 Euro quella grande), oppure l’insalata di polipo (5 o 10 Euro).

lr_miss_claire_pier-1055

Alla sera la terrazza si anima, lasciando spazio a chi vuole godersi le calde serate estive.

Ora rimane da fare una cosa solamente: andare a vedere con i propri occhi!

In bocca al lupo per questa nuova apertura triestina, sono certa che ne rimarrete entusiasti!

Ph. Andrea Zangrando

lr_miss_claire_pier-1021

 

Share / CondividiShare on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Commenta